- Cinefocus, Scene memorabili

Pestaggio di motociclisti in un bar del Bronx

Scena tratta da Bronx, film del 1993 diretto da Robert De Niro (che pure ha una piccola parte, quale padre del protagonista) e ispirato a vicende realmente accadute dell’infanzia di Chazz Palminteri, che ne è appunto il soggetto e anche sceneggiatore.

Ambientato nel Bronx (NY) degli anni ’60, protagonista è Calogero Aniello (Lillo Brancato), adolescente di origini italiane preso sotto l’ala protettiva del boss mafioso italo-americano Sonny (Chazz Palminteri), riconoscente al giovane che da bambino testimoniò in suo favore nel caso di omicidio in cui era imputato.

La scena dei motociclisti in Bronx

La regia di De Niro risente delle influenze dei gangster movies di Scorsese ed è particolarmente evidente in questa sequenza, violenta e ironica al contempo grazie alla musica giusta al momento giusto (ci ricorda soprattutto Quei bravi ragazzi), con la giusta dose di battute “memorabili”. Come Together dei Beatles in sottofondo preannuncia una carica non da poco.

sonny e la banda di motociclistiSonny vede delle motociclette parcheggiate davanti al suo bar, entra e subito trova il barista che tenta di convincere otto motociclisti a uscire, preoccupato per la loro fama di attaccabrighe, ma il capo di questi chiede a Sonny che non siano fatte discriminazioni, tanto “i soldi sono uguali per tutti”, e che basta loro qualche birra per soddisfarsi. Sonny acconsente, incenerendo con lo sguardo un motociclista che gli dà un’ironica pacca sulla spalla come ringraziamento.

Ricevute le birre, però, cominciano a stapparle spruzzandole ovunque “brindando” ai loro ospiti e Sonny li invita quindi ad andarsene. In seguito alla risposta insolente del leader del gruppo, Sonny va a chiudere a chiave (dall’interno) la porta del locale, così che non possa uscire nessuno e immediatamente le reazioni dei motociclisti mutano in modo radicale.

Ora dovete restare per forza

Alla frase di Sonny “Ora dovete restare per forza!” dai loro volti impauriti si comprende che abbiano capito (troppo tardi) di aver puntato sul bar sbagliato per le loro bravate. Dal retro arrivano altri componenti della famiglia mafiosa a dar man forte e si aprono quindi le danze, consistenti in botte da orbi che vedono la banda dei Satans palesemente soggiogata.

Diverse bottigliate, legnate, pugni e pestoni più tardi, i motociclisti vengono trascinati di forza fuori e scaraventati sulle loro moto, a loro volta rovinate; inutile il tentativo di fuga di uno degli otto che, recuperato da diversi uomini, subisce un pestaggio di massa anche più violento. La “squadra punitiva” di Sonny si disperde rapidamente abbandonando sofferenti i motociclisti sull’asfalto, sotto gli occhi timorosi e scioccati dei passanti, che nulla dicono e nulla tentano, dopotutto è il Bronx.

Guarda la scena

Beatrice Bartaletti

Beatrice Bartaletti

Ciao a tutti! Sono Beatrice, nata a Torino, dove vivo e ho studiato presso la Facoltà di Giurisprudenza. Sono molto socievole, ironica, sognatrice, schietta e senza dubbio rompiscatole! Sono la versione 21enne "in gonnella" di Peter Pan: sempre immatura e su un'isola che non c'è. Amo gli animali e mi interesso di film e libri: quale miglior modo di viaggiare con la fantasia?
Leggi tutti gli articoli di Beatrice Bartaletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *