- Festival

Seconda edizione dell’Asylum Fantastic Fest fra letteratura e cinema

asylum fantastic fest 2020 manifestoIl fantastico approda a Valmontone (Roma). Il comune laziale ospiterà la seconda edizione dell’Asylum Fantastic Fest, il Festival d’Arte dedicato al fantasy italiano. Quest’anno gli appuntamenti con la manifestazione saranno due: dal 28 ottobre al 1° novembre a Valmontone Outlet si terrà infatti la Halloween Edition, mentre dal 6 all’8 novembre a Palazzo Doria Pamphilj di Valmontone ci sarà la Second Edition.

Come l’anno scorso, l’AFF tenterà di celebrare con un programma ricco di eventi il tema del “fantastico” tra cinema, arte, gaming, animazione e fumetto. Originariamente il Festival era previsto per maggio 2020, ma il Covid-19 ha obbligato l’organizzazione a rimandarlo di alcuni mesi. Il direttore artistico Carlo Miani ha trasformato però l’inconveniente in un’opportunità. Quale migliore occasione per festeggiare il fantasy se non nel periodo di Halloween?

Tantissimi infatti gli eventi da brivido allestiti tra il 28 ottobre e il 1° novembre presso Valmontone Outlet, il villaggio dedicato allo shopping gestito da Promos in provincia di Roma. Si alterneranno tra gli altri il make up Halloween per i più piccoli e la presentazione da parte di Tarabakti Games del nuovo gioco Aigor Zombie Unchained! per gli appassionati di gaming e realtà virtuale.

ascanio celestiniImperdibili nell’area game ed expo anche le Escape Experience a tema Harry Potter e Stranger Things, che immergeranno i visitatori rispettivamente nei luoghi e nelle avventure del mago più famoso di tutti i tempi e della nota serie tv targata Netflix.

Altro appuntamento attesissimo in periodo Halloween è la mostra Silent Scream. Si potranno così ammirare dieci tavole originali di Renato Florindi (con tavole tematiche di Niccolò Ratto) che tracciano la storia del cinema Horror dal tempo del muto fino a URBEX – Il fantastico mondo dell’abbandono, a cura del fotografo Giovanni Rossi Filangieri.

Non mancheranno poi appuntamenti letterari con autori del genere noir, thriller e fantasy, retrospettive cinematografiche, proiezioni in modalità silent movie e tanti, tantissimi, ospiti. Ad aprire la kermesse ci sarà un maestro della macchina da presa, Marco Bellocchio, seguito poi dal mostro sacro Pupi Avati (a cui sono dedicati anche il libro edito da Asylum Press che verrà presentato nel corso del Festival e una retrospettiva).

Si aggiungono Ascanio Celestini, che incontrerà il pubblico e presenterà Ascanio Celestini – Una storia di periferia, e la cantautrice Grazia Di Michele che, dopo l’esibizione in acustico, mostrerà al pubblico il suo primo romanzo dal titolo Apollonia.

La “Second Edition” ospitata nella preziosa cornice architettonica di Palazzo Doria Pamphilj, sarà inaugurata il 6 novembre dalla presentazione, a cura dello stesso comico, di Giobbe Covatta – Un Bianco in Nero, il volume a lui dedicato da Claudio Miani e Gian Lorenzo Masedu per Asylum Press.

giobbe covattaTra i protagonisti cinematografici ci sarà invece Maurizio Nichetti. A lui sarà dedicata il 7 novembre la retrospettiva con tutti i suoi film di successo. Seguirà, anche in questo caso, la presentazione di un volume a tema: Parola al Mimo a cura di Claudio Miani e Gian Lorenzo Masedu.

Una mostra a tema horror e fantastico non può essere però la stessa senza uno dei protagonisti indiscussi del genere. A chiudere l’Asylum Film Fest ci penserà infatti Dario Argento l’8 novembre, dopo la premiazione di Federico Zampaglione con l’Asylum Lord Of Terror 2020.

L’evento sarà arricchito dalla musica di Claudio Simonetti, il fondatore dei Goblin, nonché autore di alcune delle colonne sonore più incisive nel cinema da brivido di Argento, da Suspiria a Profondo Rosso. Il suo concerto sarà accompagnato da celebri stralci cinematografici e dalla live painting performance del tatuatore Welt.

Il commento del direttore artistico Claudio Miani riguardo al programma è stato entusiastico: “Quest’anno, nonostante la grande difficoltà del momento, siamo riusciti a dar corpo ad un qualcosa che dovrà porsi come punto di partenza per una crescita esponenziale, anno dopo anno”.

Continua poi raccontando i progetti più innovativi di quest’edizione: “Abbiamo arricchito le collaborazioni investendo in un allestimento di sicuro impatto grazie all’ausilio di uno dei principali gruppi visual italiani, i The Props Maker; abbiamo introdotto una sezione videogame per gli appassionati di genere curata direttamente dalla Vigamus Academy

Gli appuntamenti sono tanti e a ingresso gratuito. Oltre che finestra sul fantastico, quest’autunno la città di Valmontone sarà “vetrina assoluta di Cultura“.

Giorgia Colucci

Giorgia Colucci

Classe 1998, inguaribile sognatrice e amante dell’arte in ogni sua forma. Laureata in Comunicazione Media e Pubblicità presso l'Università IULM di Milano, dopo il doploma al liceo classico, lavoro come giornalista sportiva, di spettacolo e di cronaca. Racconto la musica in radio per passione e nel tempo libero tento di ritrovare nel mondo quella bellezza descritta sui libri. Il cinema è per me complementare alla lettura. È un'espressione raffinata del nostro mondo intrinseco, il mezzo per fuggire dalla realtà e perdersi semplicemente. Apprezzo ogni genere di film, ma sono innamorata profondamente delle atmosfere talvolta favoleggianti, talvolta cupe di quegli strani anni in cui a popolare il grande schermo erano i miti. Mi emoziono spesso, perciò scrivere, per comprendere e amare, diventa una necessità.
Leggi tutti gli articoli di Giorgia Colucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *