In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

L'ultimo bacio

Scritto da Samuele Pasquino   
Sabato 23 Aprile 2011 15:41

locandinaTitolo originale: L’ultimo bacio

Regia: Gabriele Muccino

Cast: Stefano Accorsi, Giovanna Mezzogiorno, Pierfrancesco Favino

Musiche: Paolo Buonvino

Produzione: Italia 2001scena1

Genere: Drammatico

Durata: 116 minuti

Trailer

 

scena2

 

Regia:

Interpretazione:

Sceneggiatura: scena3

Musica:

Giudizio: 

 

Trama

Carlo (Stefano Accorsi) sta per sposare Giulia (Giovanna Mezzogiorno), che aspetta un figlio. Ma un’ansia opprimente lo coglie e la paura della grande responsabilità lo spinge a tradire. La situazione con Giulia si fa drammatica. Tuttavia neanche i suoi amici stanno meglio, alle prese con i loro problemi familiari.

Recensione

Dramma delle coppie sapientemente costruito dal talentuoso Gabriele Muccino, regista ormai proiettato verso Hollywood, che sa svelare tutte le debolezze del trentenne talvolta ancora immaturo e irresponsabile. Ecco l’ennesimo ritratto esistenziale con il sentimento a farlo da padrona, senza però sdolcinatezze o banalità. Il protagonista Carlo si lascia tentare e si concede una scappatella che ha per lui il significato di una fuga dalle preoccupazioni e dal cambiamento che assale improvvisamente la sua vita. Il passaggio dalla dissolutezza giovanile alla maturità adulta fa emergere timori di inadeguatezza ed ansia. Tali stati d’animo sono perfettamente messi in scena da Stefano Accorsi, attore affermato del cinema italiano, che si cimenta in prove di bravura assoluta con Giovanna Mezzogiorno, altra magnifica interprete: il loro litigio appena scoperto il tradimento è memorabile, pregno di realismo e ponderata teatralità. Lo sfondo è una generazione di trentenni che sognano il viaggio spensierato, fuori da un mondo che li richiama alla disciplina, consona alla loro età. Applausi per un film significativo.

foto

Il regista Gabriele Muccino ha coinvolto anche il fratello Silvio, facendolo apparire in un breve cameo.

 
© 2018 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Sabato, 22.09.2018
T O P