- News

Altrimenti ci arrabbiamo: i dettagli del reboot in arrivo nel 2022

Altrimenti ci arrabbiamo è stato uno dei più grandi successi della coppia Bud Spencer-Terence Hill. A quasi cinquant’anni dalla sua uscita, tornerà nelle sale italiane sotto una nuova veste. Proprio qualche giorno fa, infatti, è stato ufficializzato il reboot. È tutto pronto, dunque… Ciak, si gira!

Il cast del reboot

altrimenti ci arrabbiamo teaser posterL’annuncio è arrivato proprio da Lucky Red, che ha pubblicato la notizia sul suo stesso sito. Produrrà la pellicola insieme a Compagnia Leone Cinematografica, affidando la regia a YouNuts! (celebri grazie a Sotto il Sole di Riccione) e annunciando attori e attrici ingaggiati per le riprese.

Edoardo Pesce e Alessandro Roja prenderanno il posto di Bud Spencer e Terence Hill (chissà se saranno all’altezza dell’intramontabile duo). Tra i nomi più importanti, nel cast figurano Christian De Sica – che sarà il cattivo della storia – e Alessandra Mastronardi.

Le due case produttrici ci regalano una piccola anteprima del reboot: una locandina nella quale appare l’iconica “carriola” dune buggy e, nella parte sottostante, l’anno di uscita nei cinema, il 2022.

La trama di Altrimenti ci arrabbiamo

Carezza e Sorriso saranno i protagonisti di “ACA” (Altrimenti di arrabbiamo). Due fratelli così diversi e litigiosi ma con uno scopo comune: recuperare la macchina (la “carriola”) sottratta al loro papà da Torsillo, spregiudicato speculatore edilizio, e da suo figlio Raniero. Per fortuna, Carezza e Sorriso non saranno soli. Troveranno degli alleati in una comunità di circensi, guidata da Miriam, sotto costante minaccia di Torsillo.

Tra inseguimenti rocamboleschi, scazzottate memorabili e delicati pasti a base di birra e salsicce, riusciranno i due fratelli a ritrovare la loro amata macchina?

Il successo di un film divenuto cult

Altrimenti ci arrabbiamo (1974), diretto da Marcello Fondato, ebbe un successo incredibile. Uscito nelle sale italiane il 29 marzo 1974, fece il record di incassi con oltre sei miliardi e mezzo di lire. In quegli anni, la coppia Spencer-Hill incarnava perfettamente il giusto mix tra commedia e azione. Era diventata – ed è tutt’ora – un simbolo di questa commistione. Bud e Terence sono stati protagonisti di tanti film del genere, conquistando a buon diritto un posto nella storia del cinema italiano.

Il successo della pellicola, però, è stato ottenuto anche grazie a un’altra importante presenza, quella di Marcello Fondato, nonché uno dei più importanti sceneggiatori-registi del secolo scorso. Non a caso, il reboot vanterà la firma del figlio Paolo Fondato e del nipote Manuel Fondato.

Insomma, il tentativo di richiamare l’atmosfera degli anni Settanta, ma in chiave moderna, è chiaro: i Fondato sono a bordo, il cast è ricchissimo e la dune buggy sarà nuovamente oggetto di contesa (e probabilmente indiscussa protagonista, ancora una volta).

La produzione di questo reboot non sarà facile, anche perché è la prima volta che si tenta di creare una nuova pellicola da un film interpretato da Bud e Terence. L’opposizione ossimorica tra i nomi dei protagonisti, Carezza e Sorriso, e la loro personalità così effervescente preannuncia tante risate (e scazzottate).

Ci vediamo al cinema nel 2022. Speriamo che ne valga la pena… Altrimenti ci arrabbiamo!

Laura Derio

Laura Derio

Nata a Cagliari nel 1994, Laura decide di dedicare i suoi studi ai linguaggi e alla comunicazione. Si laurea in Italianistica, Scienze linguistiche e Culture letterarie europee presso l’Università di Bologna ed è così che è iniziato il suo percorso nel mondo editoriale. Oggi scrive di ciò che la appassiona di più: il cinema, l’arte, la cultura.
Leggi tutti gli articoli di Laura Derio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *