- News

La Iervolino Entertainment alla produzione di Waiting for the Barbarians

waiting for the barbarians castNonostante la situazione di emergenza sanitaria causata dal Covid-19, il cinema non cessa di stupirci e regalarci sorprese.

La Iervolino Entertainment, casa di produzione interamente e orgogliosamente italiana, ma di fama e respiro internazionale, ha da poco annunciato la prossima uscita di Waiting for the Barbarians – film diretto dal colombiano Ciro Guerra (al suo primo in lingua inglese) e presentato in anteprima alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia – sulle piattaforme streaming.

La pellicola, coerentemente con lo spirito della Iervolino Entertainment, è girato direttamente in lingua inglese e presenta un cast di altissimo livello: Mark Rylance (Il ponte delle spie, Anonymous, Dunkirk, L’altra donna del re), Johnny Depp (Pirati dei Caraibi, Edward Mani di Forbice, Animali fantastici e dove trovarli), Robert Pattinson (The Lighthouse, Maps to the Stars, The Twilight Saga), Gana Bayarsaikhan (Ex Machina) e Greta Scacchi (La ragazza nella nebbia).

Oltre al cast d’eccezione, il film vanta una sceneggiatura scritta dal premio Nobel J.M. Coetzee, che ha adattato il romanzo omonimo, mentre il premio Oscar Chris Menges è il direttore della fotografia. Il film è inoltre prodotto da Andrea Iervolino, Monika Bacardi, Michael Fitzgerald e Olga Segura, cui si aggiungono i produttori esecutivi Sir Martin Franklin, Cristina Gallego, Danielle Maloni, Deborah Dobson Bach e Penelope Glass.

La sinossi è quanto mai intrigante. In un mondo distopico, l’amministratore di un isolato avamposto di frontiera, al confine di un misterioso impero senza nome, aspetta con ansia l’arrivo della pensione. La sua quotidianità verrà stravolta dall’arrivo del Colonnello Joll, incaricato di riferire sulle attività dei “barbari” oltre il confine.

I metodi spietati di Joll e la tortura perpetrata ai danni di una donna “barbara”, porteranno il magistrato a una crisi di coscienza, che sfocerà in un atto di ribellione donchisciottesco.

La società cinematografica Samuel Goldwyn Films, nota per la produzione e distribuzione di lungometraggi e documentari fortemente innovativi (fra i suoi progetti, la società vanta Gook, vincitore del Sundance scritto e diretto da Justin Chon, o il vincitore SXSW Most Beautiful Island, scritto e diretto da Ana Asensio), ha acquisito i diritti del film e lo distribuirà direttamente sulle piattaforme digitali e on demand a partire da agosto 2020.

Andrea Iervolino, presidente e fondatore della Iervolino Entertainment, ha così commentato: “Siamo molto felici che questo film, da noi prodotto, di nazionalità italiana, vedrà presto la luce nel mercato US grazie alla distribuzione della major americana Samuel Goldwyn. E’ stato un progetto fortemente voluto, con un regista e un cast eccezionali, che dà prestigio al nostro cinema seguendo i punti cardine del nostro business model. Questo progetto conferma la direzione del percorso qualitativo che la nostra società sta intraprendendo, dalla partecipazione alla Mostra Cinematografica di Venezia a quello di Deauville , dal London Film Festival al Film Festival di Zurigo.”

 

Foto di Daniele Venturelli.

Giulia Losi

Giulia Losi

Giulia Losi è nata a Monza il 3 ottobre 1993. Ha frequentato l’Università degli Studi di Milano e si è laureata in Scienze dei Beni Culturali. Nel 2016 si è trasferita a Roma e ha frequentato la facoltà di Teatro, Cinema, Danza e Arti digitali alla Sapienza, dove ha conseguito la laurea specialistica. Grande appassionata di cinema, collabora attivamente con alcune testate cinematografiche, come Opere Prime e ha curato la rubrica radiofonica “Francamente me ne infischio” per Radio Base. Frequenta, inoltre, un corso di recitazione professionale.
Leggi tutti gli articoli di Giulia Losi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *