- Oggi al cinema

Burraco fatale

burraco fatale posterTitolo originale: Burraco Fatale

Regia: Giuliana Gamba

Sceneggiatura: Giuliana Gamba, Francesco Ranieri Martinotti

Cast: Claudia Gerini, Angela Finocchiaro, Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti

Musiche: Paolo Buonvino

Produzione: Italia 2020

Genere: Commedia

Durata: 90 minuti

raicinema logo fenix entertainment logo morocco movie group logo   Trailer

amiche burraco  claudia gerini burraco fatale  burraco fatale loretta goggi

 

Regia: stellastellastella

Interpretazione: stellastellastella

Sceneggiatura: stellastella

Musica: stellastella

Giudizio: stellastellastella

 

Trama

Irma (Claudia Gerini), Eugenia (Angela Finocchiaro), Miranda (Caterina Guzzanti) e Rina (Paola Minaccioni) sono quattro amiche, tanto diverse ma accomunate da una grande passione: il burraco. Quando decidono di partecipare a una competizione nazionale, si ritroveranno a vivere un’avventura completamente a carte scoperte. Ci si mette anche l’amore a giocare un’imprevedibile mano di burraco, il cui risultato sarà tutt’altro che scontato.

Recensione

Con un cast ricco di volti noti, Giuliana Gamba torna sul grande schermo proponendo una frizzante commedia al femminile. Attraverso la voce fuori campo di Claudia Gerini, novella Carrie di Sex and the City, il grande schermo si colora con tutte le debolezze e le ipocrisie della classe borghese di provincia.

Il film, infatti, si concentra sul mettere in risalto alcuni stereotipi tipici di una mentalità retrograda e superficiale (molto italiana, come direbbe Stanis La Rochelle) non disdegnando l’utilizzo di qualche cliché da classica commedia per il grande pubblico.

Nel particolare, come afferma la stessa Gamba, è chiaro l’intento di sdoganare la figura del mito anacronistico del principe azzurro, l’uomo perfetto che ogni donna desidera, e di introdurre l’elemento di multiculturalità capace di far riflettere sulla possibilità di forme di amore e famiglia diverse da quelle a cui siamo abituati.

Difatti la tematica di apertura delle frontiere viene portata avanti con un edulcorata manovra di avvicinamento al mondo dell’immigrazione, per questo anch’esso presentato nella sua versione patinata da salotto. A ciò si unisce il semicelato proposito di rilanciare le doti seduttive di Claudia Gerini che, per quanto non più giovanissima, riesce ancora ad affascinare.

Se da un lato è innegabile che la pellicola non brilli per una particolare originalità narrativa, è anche vero che riesce ad avere dalla sua l’intuizione di accostarsi al proprio target mediante il burraco. Il famoso gioco di carte, per il successo riscosso è definibile come un vero e proprio fenomeno che si presta, in questo caso, anche da fil rouge in grado di dare dinamicità e ritmo a una trama altrimenti abbastanza prevedibile.

La Gerini stessa si è dichiarata una grande fan del gioco che dà il titolo al film, ammettendo di averlo praticato spesso anche durante il periodo del lockdown.

Gradevoli anche molti dei dialoghi tra le protagoniste che riescono a far divertire grazie alle doti delle loro interpreti, come le imperdibili espressioni di Caterina Guzzanti. Traspare, infatti, come confessato dalle stesse attrici, il loro affiatamento sul set che si riflette nella naturalezza di molte scene di gruppo, vera forza motrice della pellicola.

Burraco Fatale è quindi un film perfetto per ogni zia alla ricerca di una risata tra una partita a carte e il desiderio di evasione con e senza pandemia.

Curiosità

claudia gerini ad anzio

 

La provincia scelta dalla regista è quella di Anzio, che viene mostrata in tutto il suo potenziale grazie a splendide location e inquadrature suggestive.

Miriam Reale

Miriam Reale

Mi chiamo Miriam, classe 1989 e vengo dalla provincia di Cosenza dalla quale sono scappata per vivere a Roma, città in cui oltre a studiare Lingue mi dedico alla mia passione per il cinema. La sala cinematografica è per me uno strumento vitale di evasione che mi permette di volta in volta di essere un supereroe, un’agente dei servizi segreti, una donna in cerca della favola, una rockstar ansiosa. Amo la musica elettronica e gli animali.
Leggi tutti gli articoli di Miriam Reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *