- Oggi al cinema

Se la strada potesse parlare

se la strada potesse parlare locandinaTitolo originale: If Beale Street Could Talk

Regia: Barry Jenkins

Cast: Kiki Layne, Stephan James, Regina King

Musiche: Nicholas Britell

Produzione: Stati Uniti 2018

Genere: Drammatico

Durata: 117 minuti

lucky Red logo   Trailer

fonny e tish  tish e joseph  daniel carty

 

Regia: stellastellastellastella

Interpretazione: stellastellastellastella

Sceneggiatura: stellastellastellastella

Musica: stellastellastellastella

Giudizio: stellastellastellastella

 

Trama

Anni ’70, New York, quartiere di Harlem. La diciannovenne Tish (Kiki Layne) e il ventiduenne Fonny (Stephan James), afroamericani, si conoscono da sempre. La loro amicizia di vecchia data si è ormai trasformata in una romantica e passionale storia d’amore. Pur tra le mille difficoltà causate dall’essere neri in un paese razzista, Tish e Alonzo si impegnano per costruire il loro futuro insieme, forgiati dall’entusiasmo della gioventù e del forte sentimento che li unisce. Quando il ragazzo viene arrestato per un crimine che non ha commesso, Tish, che ha appena scoperto di essere incinta, fa di tutto per scagionarlo, con il sostegno incondizionato della sua famiglia.

Recensione

«Ricorda, è l’amore che ti ha portato qui e, se ti sei fidata dell’amore finora, devi fidarti fino in fondo». L’incoraggiamento, rivolto da una madre (interpretata con passione da Regina King, vincitrice del Golden Globe 2019 per la migliore attrice non protagonista) a una figlia costretta a sopportare delle prove troppo impegnative per la sua giovane età, racchiude l’essenza di un film dove la denuncia va di pari passo con la speranza e la tenerezza di un amore puro e coraggioso, capace di resistere alle ingiustizie.

Con lo stesso tono poetico già apprezzato in Moonlight (premio Oscar 2017 per il miglior film, la migliore sceneggiatura non originale e il miglior attore non protagonista), il regista afroamericano Barry Jenkins torna a raccontare la storia di due giovani neri che cercano il loro posto nel mondo e lo trovano nell’amore. Ma quel mondo è ostile con chi ha la pelle scura e i due protagonisti devono fare i conti con il razzismo di una società in cui sono relegati ai margini.

Se Moonlight riservava più di qualche pugno allo stomaco, Se la strada potesse parlare ha i toni smorzati dalla lirica delicatezza del romanzo omonimo di James Baldwin, intellettuale esponente del movimento per i diritti civili degli afroamericani, di cui il film costituisce il fedele adattamento, sostenuto da una fotografia che predilige i toni intimi e caldi di una favola d’amore, seppur densa di insidie.

Una favola d’amore perfettamente interpretata da due giovani attori promettenti, il coraggioso Stephan James e la dolce e resiliente Kiki Layne, al suo brillante esordio cinematografico.

Curiosità

barry jenkins

Il regista Barry Jenkins ha scritto la sceneggiatura di questo film nell’estate del 2013, parallelamente alla stesura della sceneggiatura del suo lavoro precedente, Moonlight.

 

Copyright immagini: Lucky Red S.r.l.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *