- Oggi al cinema

The Voyeurs

the voyeurs locandinaTitolo originale: The Voyeurs

Regia e sceneggiatura: Michael Mohan

Cast: Sydney Sweeney, Justice Smith, Ben Hardy, Natasha Liu Bordizzo

Musiche: Will Bates

Produzione: USA 2021

Genere: Thriller

Durata: 120 minuti

amazon studios logo   Trailer

 

pippa e thomas in the voyeurs  sydney sweeney  seb e julia

 

Regia: stellastellastella

Interpretazione: stellastellastella

Sceneggiatura: stellastellastellastella

Musica: stellastellastella

Giudizio: stellastellastella

 

Trama

Pippa (Sydney Sweeney) e Thomas (Justice Smith) coronano finalmente il loro sogno di convivenza trasferendosi in un grande appartamento. Tecnico del suono lui, ottica lei, inaugurano la prima sera spiando per caso la coppia di vicini nella palazzina di fronte, intenta a fare sesso senza alcun pudore e riserva.

La curiosità si trasforma presto in ossessione, tanto da portare Pippa a intercettare persino le conversazioni e interferire in incognito con la vita del fotografo Seb (Ben Hardy) e della compagna Julia (Natasha Liu Bordizzo). Col passare del tempo, il gioco si fa via via più ambiguo e pericoloso.

Recensione

Non si rilevano all’orizzonte particolari imprese registiche da parte di Michael Mohan, avvezzo finora alla scrittura e direzione di cortometraggi accessori alla cosiddetta “gavetta”. Dopo aver realizzato la sceneggiatura di alcuni episodi della serie tv Everything Sucks!, ecco il tuffo d’iniziazione nel mondo cinematografico targato Amazon Studios con The Voyeurs, un thriller erotico che aggiunge davvero poco alla vita reale, scrutando appunto nell’istinto voyeuristico di ognuno di noi.

Connotando alla situazione realistica degli elementi filmici incastrati ad hoc, Mohan avvia la caratteristica reazione a catena, un effetto domino in grado di coinvolgere due coppie sconosciute l’una all’altra e collegate solamente da uno stato di vicinanza residenziale. Inappagata dalla propria vita sessuale, la dolce Pippa finisce con l’infatuarsi del prestante fotografo Seb, fedifrago seriale attratto dalle modelle occasionali alle quali chiede (e ottiene) ben più di qualche posa.

Prima gli occhi, poi un binocolo e infine un laser capace di carpire le conversazioni: la protagonista s’immerge quasi completamente in un’esistenza che non le appartiene, suscitando il diniego del compagno. The Voyeurs è un torbido dramma dell’intima invasione, della privacy sempre più in fuga da una società malsana e trasparente al pari di una vetrata priva di tende. Mohan ripropone un voyeurismo già visto in opere del passato, fra tutte il classico hitchcockiano La finestra sul cortile, e poi Omicidio a luci rosse di Brian De Palma e Disturbia di D.J. Caruso.

Tanto erotismo si mischia alla questione degli affetti deboli in una storia scottante che si arroventa ancora di più quando nell’inquadratura entra la procacità sorprendente della sexy Sydney Sweeney, non bellissima ma dirompente, pronta a trasformarsi dall’innocente fidanzatina a busty girl della porta accanto.

Una pellicola non molto loquace inizialmente, ma che va seguita fino alla fine, un anti happy ending fra tragedia e vendetta. Colonna sonora che rivisita pezzi d’annata come Eyes without a face, Secret in the dark e Desire a ritmo di romantico amplesso.

Curiosità

sydney sweeney snake

Sydney Sweeney è apparsa nella pellicola C’era una volta a… Hollywood di Quentin Tarantino nel ruolo di Snake.

Samuele Pasquino

Samuele Pasquino

Laureato in Lettere Moderne e giornalista pubblicista freelance, sono il creatore e direttore responsabile di Recencinema.it, appassionato della Settima Arte e scrittore eclettico.
Leggi tutti gli articoli di Samuele Pasquino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *