In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Last Vegas

Scritto da Alessandra Bonsignorio   
Martedì 17 Dicembre 2013 11:43

last vegasTitolo originale: Last Vegas

Regia: Jon Turteltaub

Cast: Michael Douglas, Robert De Niro, Morgan Freeman, Kevin Kline

Produzione: USA 2013last vegas1

Genere: Commedia

Durata: 104 minuti

   Trailer

 

last vegas2

 

 

Regia:

Interpretazione:

Sceneggiatura:

Musica: last vegas3

Giudizio:

 

Trama

Billy (Michael Douglas), Paddy (Robert De Niro), Sam (Kevin Kline) e Archie (Morgan Freeman) hanno settant'anni e sono amici sin dall'infanzia. Crescendo, le loro vite si sono separate, ma i quattro "Flatbush" sono continuamente rimasti in contatto. Billy, lo scapolo incallito, ha finalmente deciso di sposare la sua compagna trentenne e invita gli amici di sempre al suo addio al celibato a Las Vegas. La città, però, è molto diversa da come la ricordavano e, fra le rocambolesche avventure dei Flatbush, emergeranno rancori e segreti che faranno riflettere sul vero significato dell'amicizia.

Recensione

Quattro amici si ritrovano a Las Vegas per celebrare un addio al celibato: che c'è di nuovo? La trama, così sintetizzata, potrebbe sembrare quella della trilogia Una notte dal leoni, se non fosse per un piccolo ma rilevante dettaglio: i quattro amici hanno settant'anni, interpretati da quattro premi Oscar. Ognuno di loro sta vivendo una vita che non vuole, o che crede soltanto di volere, fino a quando Billy, l'eterno ragazzino, non si decide a sposare la sua fidanzata, ovviamente molto più giovane di lui. La vita di Billy sembra perfetta: è ricco, ha una villa in riva al mare a Malibu, è sempre abbronzato e sorridente e sta per sposarsi con una donna che ha la metà dei suoi anni, ma non è tutto oro quello che luccica. L'arrivo degli amici, in particolare di Paddy (Robert De Niro), gli farà rivivere un episodio della gioventù che ha segnato per sempre la sua vita e che ora potrebbe servire a redimerlo. A differenza di The Hangover, la commedia di Turteltaub racconta in primo luogo la difficoltà di essere anziani anagraficamente ma non mentalmente, con tutti i problemi che ne conseguono: figli iperprotettivi che vogliono avere il controllo sui genitori, matrimoni che perdono entusiasmo e passione, la difficoltà di superare la morte di un coniuge tanto amato. I quattro "Flatbush" scorgono in Las Vegas l'ultima speranza, l'occasione per sentire ancora una volta la libertà e la vivacità che hanno già perso e, anche se la città, al contrario di loro, è giovane e aggressiva, alla fine riusciranno a trovare il modo per divertirsi e apparire meno fuori luogo. Esilarante è la scena in cui il rapper 50 Cent bussa alla suite dei protagonisti chiedendo loro di abbassare il volume della musica, o almeno di invitarlo alla festa. Il punto di forza di Last Vegas, ça va sans dire, è il cast: Michael Douglas è il Billy perfetto, con il suo charme e la sua eleganza innegabili; Kevin Kline riesce a far ridere semplicemente alzando un sopracciglio al momento giusto, mentre De Niro è inappuntabile nell'interpretare Paddy il brontolone, riuscendo ancora a sferrare pugni come un "toro scatenato" e, soprattutto, a sopportare il cantante Redfoo che gli agita in faccia il deretano. Un plauso speciale, però, va a Morgan Freeman, elegantissimo nel suo completo rosso da gran soirée, che balla sulle note degli Earth Wind & Fire. A volte, tuttavia, si è presi dalla malinconia nel constatare che gli idoli di una vita sono ormai ultrasettantenni e che gli acciacchi e le difficoltà che simulano sullo schermo probabilmente li hanno davvero. Il messaggio che il film vuole lanciare riguarda l'importanza di conservare le amicizie e, nonostante la scarsa originalità delle situazioni e delle gag, risulta un'opera in grado di divertire e commuovere un pubblico senza troppe pretese e senza troppo snobismo.

last vegas5

Il film è stato girato non solo a Las Vegas ma anche ad Atlanta

 
© 2018 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Martedì, 16.10.2018
T O P