In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Whiplash

Scritto da Gemma Buonanno   
Martedì 10 Febbraio 2015 12:30

whiplashTitolo originale: Whiplash

Regia: Damien Chazelle

Cast: Miles Teller, J.K. Simmons, Melissa Benoist

Musiche: Justin Hurwitz

Produzione: USA 2014whiplash1

Genere: Drammatico

Durata: 110 minuti

Trailer

 

whiplash2

 

  Miglior attore non protagonista J.K. Simmons,

montaggio Tom Cross, sonoro Craig Mann, Ben Wilkins e Thomas Curley

 

Regia: whiplash3

Interpretazione: 

Sceneggiatura:

Musica: 

Giudizio: 

 

Trama

Andrew Neiman (Miles Teller) è un ambizioso giovane batterista jazz, appena iscritto al conservatorio di New York. Non ha amici perché "non ne vede la necessità" e il suo tempo libero lo passa al cinema con il padre (Paul Reiser), uno scrittore fallito con il quale ha un rapporto complicato. Terence Fletcher (J.K. Simmons), direttore d’orchestra e insegnante conosciuto oltre che per la sua bravura anche per i suoi metodi di insegnamento sui generis, una sera nota il talento e la perseveranza di Andrew e lo invita a  far parte della sua jazz band. Questo incontro cambierà per sempre non solo la vita del giovane batterista, ma anche quella del suo austero insegnante. La passione di Andrew per raggiungere la perfezione si tramuta rapidamente in ossessione verso un viaggio che può essere letto alternativamente come una discesa nella follia o una salita verso la grandezza assoluta.

Recensione

Un lungo piano sequenza iniziale accompagna lo spettatore nella storia, nel mondo del giovane e talentuoso batterista jazz Andrew, magistralmente interpretato da Miles Teller. Sudore, fatica, passione e ambizione, sono questi i sentimenti predominanti di Whiplash.

“Non ci sono due parole nella lingua inglese più dannose di good job”

Il monito della pellicola di Chazelle sta proprio in questa frase pronunciata dall’insegnante/sergente di ferro Fletcher: bisogna spingersi, andare oltre il buono per raggiungere i massimi livelli e per farlo ogni mezzo è lecito anche se questo vuol dire dover rinunciare all’amore, alla vita oltre la musica. Il regista parte da un’esperienza personale, essendo stato lui stesso un batterista, ed è forse questa la discriminante rispetto ad altri film musicali. Come dichiara lo stesso Chazelle “Ci sono un sacco di film sulla gioia della musica, ma l'emozione predominante in questo film è la paura. Paura di perdere un colpo. Paura di perdere tempo. Con 'Whiplash' ho voluto fare un film sulla musica che sembrasse un film di guerra, o anche un film di gangster, dove gli strumenti sostituiscono le armi, dove le parole feriscono come le pistole, e dove l’azione non si svolge su un campo di battaglia, ma in una sala prove della scuola, o durante un concerto”. E’ per questo che il regista ha voluto mostrare, attraverso inquadrature precise ed essenziali tutti i dettagli, tutta la fatica e lo sforzo impiegati nell’esecuzione di un'opera musicale, dai  tappi per le orecchie e le bacchette spezzate alle bolle e le vesciche alle mani, al conteggio incessante del metronomo, oltre naturalmente ai momenti di estasi totale dati dalla musica. A interpretare il direttore d’orchestra - il mentore di Andrew, il temutissimo Fletcher, che ricorda più il sergente di Full Metal Jacket che un insegnante di conservatorio - c’è uno strepitoso J.K. Simmons che, a differenza di Miles Teller, ha dovuto studiare pianoforte per dare credibilità al suo personaggio: chapeau! Il film, riadattamento di un omonimo corto con il quale Damien Chazelle vinse un premio al Sundance Film Festival, ha fatto incetta di premi e candidature. Whiplash ha infatti collezionato ben cinque nomination agli Oscar nelle categorie Miglior Film, Miglior Montaggio, Migliori Effetti Sonori, Miglior Sceneggiatura non originale e Miglior attore non protagonista (J.K. Simmons).  Ha vinto 3 premi al Bafta 2015, assegnati dalla British academy of film and television arts: suono, montaggio e attore non protagonista  (J.K.Simmons). Whiplash non è solo uno splendido lungometraggio dedicato ai grandi del jazz, ma anche una storia di abnegazione, paura, ambizione e relativi sacrifici necessari per il raggiungimento della perfezione, per poter essere ricordati per sempre, per essere davvero grandi. Si esce dal cinema estasiati ma anche un po’ scossi, effetto della musica jazz e del rimbombo incessante della batteria che, come una scarica di adrenalina, con la sua reazione "combatti o fuggi" (fight or flight) accelera i battiti del cuore.

whiplash4

Il sangue sulla batteria e sulle bacchette è realmente di Miles Teller, musicista anche nella vita,  che per raggiungere massimi di perfezione nel suono ha spinto così tanto da procurarsi vesciche sulle mani.

 

Diritti immagini © Sony Pictures Classics

 
© 2017 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Venerdì, 20.10.2017
T O P