In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Hanna

Scritto da Oscar Molina Cansino   

hannaTitolo originale: Hanna

Regia: Joe Wright

Cast: Saoirse Ronan, Eric Bana, Cate Blanchett

Musiche: Chemical Brothers

Produzione: USA 2011hanna1

Genere: Azione

Durata: 110 minuti

Trailer

 

hanna2

 

Regia: 

Interpretazione:

Sceneggiatura: hanna3

Musica:

Giudizio:

 

Trama

Hanna (Saoirse Ronan) e suo padre (Eric Bana) seguono una vita tranquilla e disciplinata nelle foreste europee. Nascosti dagli occhi di una misteriosa agenzia del governo americano, Erik allena sua figlia nelle più varie forme di combattimento e cultura generale che la prepareranno ad affrontare le novità e le incertezze del mondo. Quando Hanna dichiara di essere pronta per uscire dal bosco comincerà una disperata corsa contro le implacabili forze dell'agenzia, che la cerca da quando è nata.

Recensione
 

"Hanna" è l’ultimo film del regista britannico Joe Wright, noto per i film nominati all'oscar "Orgoglio e Pregiudizio" ed "Espiazione". Eric Bana interpreta Erik, ex-spia e padre attento che fa tutto il possibile per crescere Hanna nel modo migliore, così da permetterle di sopravvivere nel mondo ostile che l’aspetta. Cate Blanchett è Marissa Wiegler, l’agente della CIA che dà la caccia ai protagonisti mentre Saoirse Ronan, giovane promessa Irlandese che aveva già accattivato il pubblico e la critica nel film "Amabili Resti" di Peter Jackson, interpreta la misteriosa ma innocente Hanna. La trama possiede tutti gli elementi di una fiaba classica: la protagonista ignara della sua particolare ascendenza e la sua beata infanzia vissuta al contatto con la natura, la minacciosa presenza di un'inarrestabile figura femminile, di solito una matrigna malvagia, e i suoi eclettici seguaci che vogliono morta l’eroina a qualunque costo. L’anelito di libertà è un desiderio primordiale che induce Hanna a scappare da Marissa Wiegler, dai mercenari che la inseguono e persino dall’influenza di suo padre. I numerosi riferimenti alla storia folklorica di Cappuccetto Rosso saranno più che evidenti agli spettatori attenti, richiami molto efficaci per alimentare il concetto di ricerca di libertà, presente durante tutta la vicenda. Le interpretazioni del cast sono, come previsto, tanto convincenti quanto coinvolgenti.  Memorabile quella di Tom Hollander nei panni del terrificante mercenario Isaacs. La spettacolare colonna sonora, composta ed interpretata dai Chemical Brothers, crea un'atmosfera suggestiva che avvolge gli spettatori negli scenari fiabeschi e urbani della narrazione. "Hanna" piacerà a tutti gli appassionati dell'action thriller infarcito di spionaggio tradizionale e concitate coreografie. E’ una storia della transizione che tutti noi viviamo a un certo punto della nostra vita, quando vogliamo uscire dalla sicurezza familiare e affrontare il mondo con le nostre conoscenze e risorse, le lotte selvagge che una volta fuori sosteniamo non solo per sopravvivere ma anche per conquistare la nostra libertà.

cate

Cate Blanchett è una delle attrici più eclettiche e camaleontiche del cinema

 
© 2018 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Martedì, 20.02.2018
T O P