In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Mission: impossible - Rogue Nation

Scritto da Serena Sportelli   

mission: impossible - rogue nationTitolo originale: Mission: impossible - Rogue Nation

Regia: Christopher McQuarrie

Cast: Tom Cruise, Jeremy Renner, Rebecca Ferguson

Musiche: Joe Kraemer

Produzione: USA 2015mission: impossible - rogue nation1

Genere: Azione

Durata: 130 minuti

  Trailer

 

mission: impossible - rogue nation2

 

Regia:

Interpretazione:

Sceneggiatura: mission: impossible - rogue nation3

Musiche:

Giudizio:

 

Trama

Ethan Hunt (Tom Cruise) si ritrova braccato dal Sindacato, un'organizzazione di assassini altamente addestrati che vogliono distruggere la IMF; con l'aiuto della sua squadra dovrà affrontare il Sindacato e raderlo al suolo, a qualsiasi costo.

Recensione

Quanto impossibile può essere una missione se è andata a lieto fine per ben cinque volte? Il franchise del grande schermo che ha avuto inizio nel 1996, ha ormai raggiunto Mission: impossible - Rogue Nation diretto da Christopher McQuarrie. Alcune cose hanno fermato il cammino lungo la strada, ma non la risoluta convinzione che il mondo è fatto per essere esplorato. Il film prende il via dalla Bielorussia e ci sbatte a Cuba, Virginia, Parigi, Vienna , Casablanca e Londra dove il nostro Cruise eroe, in forma smagliante, riesce a garantire il suo status da Dorian Grey dei film d'azione. Che importa se il suo ritratto nel frattempo sta invecchiando negli studi della Paramount Pictures mentre lui preserva la sfrontatezza incorruttibile della giovinezza? La suspence è condotta in grande stile da Christopher McQuarrie e non c'è da sorprendesi se esaurisce i suoi poteri di invenzione, lasciando zoppicare il resto della storia. La sequenza della Turandot viene inserita pericolosamente all'inizio del film, ma si tratta di un meraviglioso punto culminante, brulicante di arguzie visive e McQuarrie coglie l'occasione per inchinarsi ai migliori Hitchcock e De Palma, in un tributo a L'uomo che sapeva troppo, con Ilsa Faust (Rebecca Ferguson) che si muove sinuosamente sia nelle scene a teatro che in quelle a Casablanca. Tra i vari inseguimenti che infestano la pellicola, nessuno è tanto palese quanto la maniera abile, incontenibile in cui la Ferguson, mostrando un lieve sorriso e un coltello con nonchalance, ruba la scena al povero Tom Cruise, senza dargli la possibilità di rubarle neanche un bacio.

mission: impossible - rogue nation4

Nella scena dell'Airbus A400M, ripetuta più volte, Tom Cruise non si è avvalso di nessuna controfigura

 

 

 

Copyright immagini: Universal Pictures International Italy

Ufficio stampa: Copyright © 2015 xister pressplay

 
© 2017 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Venerdì, 20.10.2017
T O P