In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Un altro mondo

unaltromondoTitolo originale: Un altro mondo

Regia: Silvio Muccino

Cast: Silvio Muccino, Isabella Ragonese, Michael Rainey Jr.

Musiche: Stefano Arnaldi

Produzione: Italia 2010unaltromondo1

Genere: Drammatico

Durata: 109 minuti

universal   Trailer

unaltromondo2

Regia:

Interpretazione:

Sceneggiatura:

Musica: unaltromondo3

Giudizio:

 

Trama

Andrea (Silvio Muccino) è un bel ragazzo, molto benestante, che passa le giornate e soprattutto le serate in compagnia di amici, andando a feste e ubriacandosi regolarmente. Il giorno del suo ventottesimo compleanno legge una lettera dal padre – ricevuta tempo prima - in fin di vita, arrivata da Nairobi. Ci pensa ben poco e lo raggiunge, ma ormai è in un coma irreversibile. In Africa conosce il suo fratellastro Charlie, di otto anni. L’idea iniziale è di affidarlo a qualcuno (anche se è lui il tutore legale) ma poi, non trovando nessuno e affezionandosi un pochino, le cose cambiano.

Recensione

In questo film il regista (e attore) Silvio Muccino regala intense emozioni allo spettatore con una storia toccante e riflessiva. La sua interpretazione e quelle di Michael Rainey Jr. (Charlie) e di Isabella Ragonese (Livia, la fidanzata di Andrea) sono eccezionali, empatiche, sentite. Muccino, fino a poco tempo prima ancorato a ruoli prettamente adolescenziali, matura sensibilmente come attore e si cimenta come regista in maniera a dir poco brillante; Isabella Ragonese si cala completamente nella parte, sostenendo la presenza del piccolo Michael, bravo a trasudare l’ingenuità e la tenerezza di chi ha tutta la vita davanti ma che allo stesso tempo ha ferite indelebili nel cuore. Magnifici gli scenari africani, fondamentali per un’opera introspettiva a tal punto da mostrare come un qualcosa di positivo possa dare all'individuo uno scopo su questa Terra. “Un altro mondo” è il mondo del continente africano, al contempo si rivela essere quello che il protagonista scopre provando sentimenti veri per qualcuno, concependo la quotidianità sotto un’ottica diversa, del tutto nuova. Un film ricolmo di sani valori, apparentemente scontati, ma che possono cambiare la vita.

unaltromondo4

Il film è tratto dall’omonimo romanzo di Carla Vangelista

 
© 2018 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Mercoledì, 25.04.2018
T O P