- Drammatico, Recensioni

American beauty

american beauty locandinaTitolo originale: American beauty

Regia: Sam Mendes

Sceneggiatura: Alan Ball

Cast: Kevin Spacey, Annette Bening, Thora Birch

Musiche: Thomas Newman

Produzione: USA 1999

Genere: Drammatico

Durata: 130 minuti

dreamworks pictures logo    Trailer

 

kevin spacey e annette bening  kevin spacey e mena suvari vasca rose  Wes Bentley, Thora Birch, Mena Suvari

 

premio oscarpremio oscarpremio oscarpremio oscarpremio oscar   Miglior film, regia, attore protagonista Kevin Spacey, sceneggiatura originale, fotografia.

 

Regia:stellastellastellastellastella

Interpretazione: stellastellastellastella

Sceneggiatura: stellastellastellastellastella

Musica: stellastellastella

Giudizio: stellastellastellastella

 

Trama

Un padre di famiglia americano (Kevin Spacey), Lester Burnham, è scontento della propria vita. Si invaghisce della compagna di liceo (Mena Suvari) di sua figlia (Thora Birch) e presto ella diviene una dolce ossessione. Cercherà di sedurre la sua Lolita.

Recensione

Sam Mendes, capace e brillante regista di origini teatrali, dirige un film che descrive in maniera grottesca e tutt’altro che lusinghiera la realtà di una famiglia media americana. In un turbine di immagini fra l’onirico e l’ossessivo, Mendes offre il ritratto di un uomo frustrato, con una moglie petulante e dedita alle attenzioni dell’amante, e una figlia che attraversa le intemperie dell’adolescenza.

In un clima apparentemente calmo e patinato, si consuma una tragedia velata da una quiete a dir poco drammatica, in cui irrompe prepotentemente la figura eterea di una ragazzina che diviene l’obiettivo primario del padre di famiglia, bramoso di un’avventura nuova e di una seconda giovinezza pervasa da un erotismo eccitante e un po’ perverso.

Come detto, immagini oniriche sapientemente disposte per tutto il film, tra cui quella in cui Mena Suvari è immersa nella vasca piena di rose. Indimenticabile. Bravissimo Kevin Spacey.

Curiosità

kevin spacey american beauty

La colonna sonora del film include numerosi brani anni ’60 e ’70, atti a riflettere la spensieratezza di Lester durante la giovinezza.

Samuele Pasquino

Samuele Pasquino

Laureato in Lettere Moderne e giornalista pubblicista freelance, sono il creatore e direttore responsabile di Recencinema.it, appassionato della Settima Arte e scrittore eclettico.
Leggi tutti gli articoli di Samuele Pasquino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *