- Fantascienza, Recensioni

Captive State

captive state locandinaTitolo originale: Captive State

Regia: Rupert Wyatt

Cast: Ashton Sanders, John Goodman, Vera Farmiga

Musiche: Rob Simonsen

Produzione: USA 2019

Genere: Fantascienza

Durata: 109 minuti

adler entertainment logo   Trailer

jonathan majors captive state  Ashton Sanders captive state  john goodman e vera farmiga captive state

 

Regia: stellastellastella

Interpretazione: stellastella

Sceneggiatura: stellastellastella

Musica: stella

Giudizio: stellastella

 

Trama

La Terra è dominata da una razza aliena da quasi un decennio. Nonostante la totale sottomissione del genere umano, c’è chi ancora vuole opporre resistenza.

Recensione

Hollywood insegna che le invasioni aliene vengono sempre sventate da gruppi coraggiosi di uomini a stelle e strisce anteposti agli extraterrestri in feroci battaglie da cui usciranno vincitori. Captive State, invece, è in controtendenza e decide che il pianeta deve essere soggiogato dagli invasori, premessa estremamente interessante composta da una fantascienza minima, quasi un 1984 senza Grande Fratello in cui la normalità e la routine la fanno da padrona, e in cui non esistono atti eroici, solo chi accetta l’occupazione e chi ancora cerca di ribellarsi a essa.

Si lascia da parte la frenesia dell’azione, ampliando invece sul dramma umano che tuttavia diventa retorica focalizzata sulla forza dell’animo. L’inerenza al funzionamento della società e dei meccanismi legati alla resistenza  e alla sua organizzazione è descritta con taglio documentaristico, raccontando un mondo post invasione con pochi crescendo, umanità contrapposta a un nemico invincibile, incarnato dalla codardia e dalla rinuncia alla sovversione.

In Captive State la fantascienza è latente, si vede poco, alieni e navi mancano di definizione e gli attori interpretano personaggi poco delineati che non lasciano il segno. Puntando molto sulla denuncia sociale e la descrizione di un mondo post conquista aliena con tempi estremamente lenti, il film si rivela non adatto agli spettatori che cercano la sci-fi più classica, veloce e dinamica, perchè qui siamo nel campo della fantascienza scritta che eleva il distopismo alieno a protagonista di una situazione al limite.

Curiosità

John goodman captive state

John Goodman non è nuovo alla fantascienza ambigua, avendo partecipato come antagonista al film 10 Cloverfield Lane.

 

Copyright immagini: Focus Features

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *