- Commedia, Recensioni

Doppia pelle

doppia pelle poster

Titolo originale: Le Daim

Regia e sceneggiatura: Quentin Dupieux

Cast: Jean Dujardin, Adèle Haenel, Albert Delpy

Musiche: Janko Nilovic

Produzione: Francia 2019

Genere: Commedia

Durata: 77 minuti

Trailer

jean dujardin doppia pelle  doppia pelle scena  jean dujardin videocamera

 

Regia: stellastellastellastella

Interpretazione: stellastellastellastellastella

Sceneggiatura: stellastellastella

Musica: stellastellastella

Giudizio: stellastellastella

 

Trama

Georges (Jean Dujardin) raggiunge in auto una sperduta località di montagna per acquistare un blouson in pelle. di daino. Per assecondare la propria ossessione, Georges ha letteralmente svuotato le tasche e sacrificato vita coniugale.

La nuova giacca lo conquista subito facendolo sprofondare in un abisso criminale. La cameriera Denise (Adèle Haenel) lo sostiene anche quando l’uomo decide di girare un film che celebri la sua giacca, mettendo mano alle armi per sbaragliare ogni imitatore del suo look.

Recensione

Il regista francese Quentin Dupieux torna a dirigere mettendo in scena una commedia nera dalla macabra evoluzione. Il protagonista del film, infatti, a seguito della separazione con la propria moglie, intraprende un viaggio delirante al limite della follia.

La storia si svolge con un ritmo che rispecchia l’evoluzione dell’ossessione di Georges, inizialmente lenta e poi sempre più ossessiva e macabra. La sua giacca di pelle di daino, la cui simbologia rimane abbastanza aperta, riesce a regalargli una nuova immagine che prende sempre più potere su di lui.

Questa storia a tratti assurda riesce comunque a regalare momenti di bizzarra comicità con scene dissacranti che rispecchiano il peculiare approccio alla commedia del regista.

È infatti proprio la stravaganza della vicenda che riesce ad assorbire lo spettatore, che alterna momenti di attrazione e repulsione mentre cerca di immergersi nel mondo alterato del regista. Il tutto è un risultato singolare, sicuramente diverso dalla solita linearità offerta sul grande schermo, classificandosi come un’esperienza surreale e interessante che merita la visione.

Curiosità

mr. oizo

Quentin Dupieux è famoso fra gli amanti della musica elettronica con lo pseudonimo di Mr. Oizo.

Miriam Reale

Miriam Reale

Mi chiamo Miriam, classe 1989 e vengo dalla provincia di Cosenza dalla quale sono scappata per vivere a Roma, città in cui oltre a studiare Lingue mi dedico alla mia passione per il cinema. La sala cinematografica è per me uno strumento vitale di evasione che mi permette di volta in volta di essere un supereroe, un’agente dei servizi segreti, una donna in cerca della favola, una rockstar ansiosa. Amo la musica elettronica e gli animali.
Leggi tutti gli articoli di Miriam Reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *