- Drammatico, Recensioni

Fratelli nemici

fratelli nemici locandinaTitolo originale: Frères ennemis

Regia: David Oelhoffen

Cast: Matthias Schoenaerts, Reda Kateb, Adel Bencherif

Produzione: Francia, Belgio 2018

Genere: Drammatico

Durata: 110 minuti

Trailer

 

fratelli nemici  il poliziotto e il criminale  famiglia fratelli nemici

 

Regia: stellastellastella

Interpretazione: stellastellastellastella

Sceneggiatura: stellastellastella

Musica: stellastellastella

Giudizio: stellastellastella

 

Trama

Due vecchi amici d’infanzia, cresciuti nello stesso quartiere malfamato e multiculturale della periferia parigina, da adulti hanno scelto strade contrapposte: Driss (Reda Kateb) è un motivato poliziotto della Narcotici, mentre Manuel (Matthias Schoenaerts) è uno spacciatore. Assieme a lui traffica Imrane (Adel Bencherif), anche lui vecchio amico di Driss e agganciato dal poliziotto quando finisce nei guai.

Quando Imrane ci lascia la pelle e Manuel è braccato sia dalla polizia che dalla famiglia del suo giovane amico, che lo crede colpevole, i due ex compagni si rendono conto di avere bisogno l’uno dell’altro, se vogliono sopravvivere nei rispettivi mondi.

Recensione

Noir metropolitano ambientato nel contesto sociale caotico e degradato di una banlieue parigina, Fratelli nemici mette due uomini cresciuti assieme l’uno contro l’altro, a fronteggiarsi ai lati opposti della barricata che separa la legalità dalla criminalità. Non è un argomento nuovo, l’abbiamo già visto in tanto cinema americano di genere e funziona quando la tensione si mantiene elevata.

Qui c’è qualche lungaggine di troppo, ma nel complesso il ritmo tiene sino al più tragico dei finali. Una tragedia annunciata dai toni amari e drammatici che pervadono l’intero film, incarnati soprattutto dal personaggio di Driss, rassegnato a una linea di demarcazione mai troppo netta tra giustizia e illegalità e costretto a sopportare l’allontanamento forzato dal suo ambiente, dai suoi amici e persino dalla sua famiglia, per aver fatto una scelta di campo diversa da quella normalmente abbracciata dalle persone che hanno popolato la sua gioventù.

L’eroe solitario non è mai senza macchia e deve spesso scendere a compromessi con la propria coscienza per portare avanti la missione che ha deciso di sposare, quasi come se fosse ormai la sua unica famiglia. Altrettanto solo è Manuel, ancora radicato ai valori dell’onore e dei legami tra consociati, ma costretto a scoprire sulla propria pelle che, anche nel suo ambiente, il tradimento è dietro l’angolo. Nel loro confronto, entrambi vedono i rispettivi valori vacillare e sono portati a rivedere le proprie certezze di vita.

Il regista francese David Oelhoffen firma un film di genere convenzionale, valorizzato dalla bravura dei due interpreti protagonisti, Reda Kateb nei panni del poliziotto disilluso e Matthias Schoenaerts in quelli del criminale dal fisico massiccio ma dal cuore tenero.

Curiosità

fratelli nemici poliziottoIl film è stato presentato in competizione per il Leone d’oro alla 75a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

 

Immagini: Ufficio stampa Manzo & Piccirillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *