- Azione, Recensioni

John Wick 3 – Parabellum

john wick 3 parabellum locandina

Titolo originale: John Wick: Chapter 3 – Parabellum

Regia: Chad stahelsky

Cast: Keanu Reeves, Ian McShane, Halle Berry

Musiche: Tyler Bates

Produzione: USA 2019

Genere: Azione

Durata: 143 minuti

01 distribution logo leone film group logo lionsgate logo   Trailer

keanu reeves john wick 3  halle berry john wick 3  laurence fishburne e ian mcshane

Regia: stellastellastellastella

Interpretazione: stellastellastella

Sceneggiatura: stellastellastella

Musica: stellastellastella

Giudizio: stellastellastellastella

Trama

Il leggendario sicario John Wick (Keanu Reeves) ormai scomunicato dall’Ordine degli assassini, fugge per cercare la salvezza lontano da New York, mentre tutti i killer del mondo bramano la taglia sulla sua testa.

Recensione

Il 2019 è un anno decisivo per molte saghe cinematografiche che si avviano alla conclusione, quindi anche il nostro killer preferito sembra voler concludere la propria parabola di redenzione e lo fa come al solito con poche parole ma tantissime sequenze d’azione.

L’elemento centrale in questo film è infatti il combattimento, le lunghissime sequenze sono il palcoscenico principale in cui viene gettato subito lo spettatore dando poco spazio ai dialoghi, facendolo diventare quasi un film muto. Ridondanti le coreografie compiute dallo stesso Keanu Reeves che, in virtù di una meticolosa preparazione fisica, non abbisogna troppo della computer grafica utilizzando all’occorrenza gli stuntman.

Il franchise di John Wick si contrappone a quello degli Avengers perchè se questi ultimi combattono coesi contro un singolo villain, il personaggio Wick si ritrova anteposto alla collettività, insomma un character d’altri tempi, uscito dagli anni ’70 come il giustiziere della notte e l’ispettore Callaghan, quando l’eroe aveva una sola espressione e molti proiettili nella sua pistola.

Il nuovo viaggio porterà il protagonista a riflettere sulla sue azioni e le conseguenze che ne derivano, infatti il suo corpo verrà martoriato, sempre a sottolineare la resistenza fisica e la marcata lontananza dai generi moderni, o almeno in apparenza visto che John si muove all’interno di un universo condiviso e coerente che vive di luce propria, luce al neon della città durante le ore notturne che danno un fascino noir e antico.

Lui è come l’uomo nero, sempre tormentato e tremendamente arrabbiato, pronto a muoversi all’interno di questo mondo per mostrarlo a tutti noi.

In quest’ultima incarnazione abbiamo una strizzata d’occhio al cinema d’azione orientale. La volontà di Stahelski è quella di raccontare, non lesinando sulla violenza, un sistema sporco e chiuso, e i dettagli macabri e truci non mancano dando ancora più forza al titolo, dando sempre uno spazio all’estetica delle armi incarnata dalla celebre frase di Reeves tratta dal primo Matrix.

Insomma, John Wick 3 – Parabellum si appresta a chiudere i conti… oppure no. Forse Baba Yaga, prima di ritirarsi, deve ancora fare paura a qualcuno.

Curiosità

keanu reeves azione john wick 3

 

Quasi tutte le scene d’azione sono state interpretate dallo stesso Keanu Reeves.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *