- Fantascienza, Recensioni

La guerra di domani

la guerra di domani locandinaTitolo originale: The tomorrow war

Regia: Chris McKay

Sceneggiatura: Zach Dean

Cast: Chris Pratt, Yvonne Strahovski, J.K. Simmons, Edwin Hodge

Musiche: Lorne Balfe

Produzione: USA 2021

Genere: Fantascienza

Durata: 140 minuti

amazon studios logo skydance logo paramount logo   Trailer

 

chris pratt in la guerra di domani  chris pratt e yvonne strahovsky  j.k. simmons

 

Regia: stellastellastella

Interpretazione: stellastellastella

Sceneggiatura: stellastella

Musica: stellastellastella

Giudizio: stellastellastella

 

Trama

Dan Forester (Chris Pratt) è un giovane professore ed ex militare con una moglie premurosa e una figlia affettuosa. La sua vita è stravolta quando alcuni soldati irrompono dal nulla nel bel mezzo della finale mondiale di calcio, chiamando tutti alle armi per combattere creature aliene in un futuro che vede l’umanità perdente e spazzata via per sempre.

I civili abili alla guerra vengono così reclutati e teletrasportati avanti negli anni per cercare di porre fine a un’apocalisse procurata da spaventose idre extraterrestri. Dan risponde all’appello per tentare di assicurare un avvenire alla propria famiglia.

Recensione

Cosa può veramente essere La guerra di domani, se non una grande metafora sull’inevitabile crollo del mondo ispirato alla colpevole inerzia dell’uomo oggi, intento a godere di un presente effimero levandosi ogni responsabilità sul domani?

La maschera è quella fantascientifica, poiché sarebbe stato tutto troppo noioso e moralista in un’ottica realistica sullo sfondo del tracollo socio-ambientale. L’invasione aliena semplifica la narrazione, il motivo della lotta, qualunque velleità impegnata, rendendo così lo spettacolo meno inviso alle platee che hanno bisogno sotto stress da Covid-19 di spensieratezza e soluzioni immediate.

Per una nuova versione de La guerra dei mondi (il remake di Spielberg) – condita dagli escamotage dei viaggi temporali e dai conseguenti paradossi generati – Chris McKay si affida a un cast con il quale il pubblico ha già ampiamente avuto modo di entrare in empatia.

Chris Pratt è un protagonista ideale con la presenza rassicurante, la positiva fama di “buono” fuori dal set e ruoli calzati a pennello come lo Star Lord di Guardiani della galassia e l’Owen Grady visto in Jurassic World. Gli fanno buona compagnia Yvonne Strahovski (conosciuta per le serie tv Chuck, Dexter e The handmaid’s tale), J.K. Simmons (Spider-Man, Whiplash) ed Edwig Hodge (il Dante Bishop leader della rivolta nella saga de La notte del giudizio).

Una pellicola godibile da 200 milioni di dollari (in gran parte spesi per CGI ed FX) che strizza l’occhio a Starship Troopers di Verhoeven e The edge of tomorrow di Doug Liman.

Curiosità

appello ai mondiali di calcio

 

La partita di calcio si riferisce idealmente ai Mondiali organizzati in Qatar nel 2022.

Samuele Pasquino

Samuele Pasquino

Laureato in Lettere Moderne e giornalista pubblicista freelance, sono il creatore e direttore responsabile di Recencinema.it, appassionato della Settima Arte e scrittore eclettico.
Leggi tutti gli articoli di Samuele Pasquino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *