- Azione, Recensioni

Mission: impossible – Fallout

mission: impossible - fallout locandinaTitolo originale: Mission: impossible Fallout

Regia: Christopher McQuarrie

Cast: Tom Cruise, Henry Cavill, Simon Pegg

Musiche: Lorne Balfe

Produzione: USA 2018

Genere: Azione

Durata: 148 minuti

paramount logo bad robot logo skydance logo    Trailer

tom cruise fallout  angela bassett e henry cavill fallout  fallout

 

Regia: stellastellastellastella

Interpretazione: stellastellastellastella

Sceneggiatura: stellastellastella

Musica: stellastellastella

Giudizio: stellastellastellastella

 

Trama

Ethan Hunt (Tom Cruise) e il suo team dell’IMF si riuniscono ad alcuni alleati molto familiari in una corsa contro il tempo dopo una missione fallita.

Recensione

Ethan Hunt è una spia atipica, che pensa prima alla sicurezza della sua squadra piuttosto che all’esito positivo della missione; ciò costerà caro al destino del mondo, quando uno scambio andrà a finire male. Conscio di dover rimediare ai propri errori, Hunt salta su un aereo pronto a tutto pur di portare a termine la nuova missione ma, questa volta, gli viene affiancato August Walker per assicurare all’IMF il recupero di delicate parti che, se assemblate, formerebbero un ordigno nucleare.

Doppi giochi, servizi segreti corrotti e spie l’una contro l’altra sono, a loro volta, parti delicate di una bomba pronta a esplodere. Tra Ethan e la realizzazione del piano non si metteranno solo una certa Vedova Bianca e Solomon Kane in persona – che avevamo visto arrestato nel precedente capitolo, Rogue Nation, ma anche l’agente Ilsa Faust (la bellissima Rebecca Ferguson) con cui Hunt ha trascorsi troppo significativi per essere ignorati.

Adrenalina, velocità, pericolo, conti alla rovescia e scenari apocalittici sono i tratti distintivi di Fallout, probabilmente il miglior capitolo della saga. Finora. La regia di Christopher McQuarrie è precisa, pulita, tesa a trasmettere l’adrenalina dell’azione: ricordiamo che il regista in questione aveva già lavorato con Cruise in Jack Reacher.

Il cast si conferma, nuovamente, sensazionale, una sorta di squadra di supereroi, i nuovi Avengers dello spionaggio internazionale, questa volta a confronto nella propria personale Civil War. Risaltano due nomi, fra tutti: Tom Cruise e Rebecca Ferguson. Insieme, lo avevamo già visto nel precedente capitolo, sono estasianti. Ognuno ha un personaggio complesso e completo a 360 gradi; Cruise disegna con il suo Hunt una storia fragile e potente al tempo stesso.

L’attore porta il personaggio all’estremo, in questo capitolo, ma anche se stesso, non avvalendosi di stuntman e finendo per rompersi una gamba in una scena d’inseguimento su dei tetti. Ferguson incarna un character perfetto, cosa affatto scontata essendo una donna e dunque facilmente associabile a femme fatale. Le sue scene di azione sono sofferte, giocate più sui corpo a corpo piuttosto che su inseguimenti, sparatorie ed elicotteri impazziti; questo per designarle una potenza unica e letale agli occhi degli spettatori che saranno felici di non incontrare la solita damigella indifesa.

Fallout si conferma il miglior capitolo della saga per l’assetto di thriller con la giusta influenza dell’azione, della comicità e del brivido. Nonostante la mancata presenza di Jeremy Renner, impegnato per Avengers 4, e una lunghezza del film importante, la godibilità del prodotto è assicurata, insieme a risate e fiati trattenuti.

Curiosità

ethan hunt

A causa dell’infortunio di Cruise, il film è stato fermato per diverso tempo anche se, consigliati sei mesi di riposo, l’attore era già pronto a tornare dopo tre

Sofia Peroni

Sofia Peroni

Classe 1996, marchigiana d’origine, studia comunicazione a Roma e ha trovato il modo di coniugare la passione per il cinema e quella per la scrittura... Come? Scrivendo sul e per il cinema dal 2015. Ha all'attivo diverse esperienze sul set, con registi del calibro di Matteo Garrone, e sogna un giorno di veder realizzato il suo film.
Leggi tutti gli articoli di Sofia Peroni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *