- Recensioni, Romantico

Ogni giorno

ogni giorno locandinaTitolo originale: Every Day

Regia: Michael Sucsy

Cast: Angourie Rice, Justice Smith, Owen Teague, Maria Bello

Musiche: Elliott Wheeler

Produzione: USA 2018

Genere: Romantico

Durata: 91 minuti

eagle pictures logo   Trailer

ogni giorno interpreti  personaggi ogni giorno  ragazze

Regia: stellastella

Interpretazione: stellastellastella

Sceneggiatura: stellastella

Musica: stellastellastella

Giudizio: stellastella

 

Trama

Rhiannon (Angourie Rice) è un’adolescente americana di 16 anni, brava figlia e alunna, che cerca di dare una mano alla madre diventata il capofamiglia dopo che il marito ha perso il lavoro e ha avuto un esaurimento nervoso. Rhiannon ha un fidanzatino, Justin (Justice Smith), il ragazzo più popolare della scuola, uno sportivo preso da se stesso che la dà per scontata.

Un giorno, i due marinano la scuola e trascorrono una fantastica mattinata al mare. Justin si rivela dolce, sensibile e premuroso per la prima volta e Rhiannon ne è sempre più innamorata. Peccato che il giorno seguente il ragazzo non ricordi niente del loro appuntamento speciale.

Rhiannon viene contattata da una ragazza che le rivela una verità difficile da comprendere: quel giorno Justin non era lui, bensì A, un’entità che vive ogni 24 ore nel corpo di un adolescente diverso, tutti della stessa età ma sempre differenti. Per quanto A si sforzi ogni volta di non interferire con la vita dei giovani corpi che abita, quel giorno gli è accaduto qualcosa di inaspettato e incontrollabile: si è innamorato di Rhiannon.

Recensione

Adattamento di un romanzo di successo di David Levithan, questo film, diretto da Michael Sucsy (La memoria del cuore), è un garbato teen movie che celebra il vero amore, quello che va al di là delle apparenze e delle convenzioni sociali.

In un’età, come quella adolescenziale, in cui ci si sperimenta alla ricerca del proprio io, trovare il coraggio di non omologarsi alle mode imperanti tra i coetanei non è affatto semplice, tanto più quando si teme il giudizio altrui e si percepisce tutta la difficoltà di essere compresi e accettati dagli altri per ciò che si è veramente.

Il coraggio della scelta della giovane protagonista, che decide di abbracciare l’unione delle anime più che quella dei corpi, contraddice la convenzionalità di un teen movie che, nonostante l’originalità della tematica trattata, non riesce a sfruttare l’anticonformismo della storia.

Quindi, nonostante la bravura e la credibilità dell’interprete principale, Angourie Rice, il film non si discosta dai molti lungometraggi per adolescenti che adottano un approccio eccessivamente misurato, canonico, senza elevarsi dalla media del genere e senza spingere sull’acceleratore delle emozioni.

Peccato, perché dallo sceneggiatore di Quel fantastico peggior anno della mia vita, Jesse Andrews, ci si sarebbe aspettato di più. Quello era un film di e per adolescenti non banale, ironico, drammatico e decisamente emozionante.

Curiosità

attori ogni giorno

Tredici attori diversi interpretano il ruolo di A.

 

 

Copyright immagini: Eagle Pictures

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *