- Drammatico, Recensioni

Takeaway

takeaway locandinaTitolo originale: Takeaway

Regia e sceneggiatura: Renzo Carbonera

Cast: Libero De Rienzo, Carlotta Antonelli, Primo Reggiani, Paolo Calabresi

Musiche: Alexander Hacke

Produzione: Italia, Germania 2021

Genere: Drammatico

Durata: 127 minuti

39films logo interzone pictures logo laserfilm logo raicinema logo

 

carlotta antonelli marciatrice  libero de rienzo in takeaway  genitori di maria takeaway

 

Regia: stellastellastella

Interpretazione: stellastellastella

Sceneggiatura: stellastellastella

Musica: stellastella

Giudizio: stellastellastella

 

Trama

Questa è la storia di Maria (Carlotta Antonelli), una giovane marciatrice che desidera enormemente vincere una gara. Si allena, suda, piange, fa di tutto per raggiungere il suo obiettivo ma a causa di una scarsa fiducia in se stessa, prende una scorciatoia aiutata dal compagno e inizia ad assumere sostanze dopanti. I genitori dell’atleta la aiutano economicamente nell’acquisto di queste sostanze prodotte clandestinamente.

La ragazza, sempre più spinta dal compagno a continuare per quella strada, entra in un tunnel da cui diventa quasi impossibile uscire. Johnny (Libero De Rienzo) fa leva sul desiderio della ragazza e dei suoi genitori per potersi insediare sempre di più nella vita della giovane, sfruttando la sua esperienza da ex preparatore atletico.

Maria, innamorata e fiduciosa, si lascia coinvolgere totalmente, fin quando non conosce un’altra delle vittime di Johnny. Tom (Primo Reggiani) è una di queste e lo sta cercando, ritenendolo responsabile del fatto che il doping gli ha rovinato carriera e salute. I due ragazzi, inizialmente distanti e con due vite totalmente differenti, finiscono per innamorarsi.

Recensione

Il film è ambientato nel 2008 all’inizio della grave crisi economica globale, ciò lo dimostra l’apertura del film con gli speaker di una radio che commentano il fallimento di un istituto bancario britannico. La potenzialità della pellicola, però, sta proprio nella scelta dell’argomento trattato: il doping.

Possiamo parlare di questo argomento per ore menzionando innumerevoli sport e atleti squalificati per uso di sostanze illecite. In Takeaway spesso la cinepresa segue lo sguardo di Maria, fissata sulle espressioni del suo volto. Un volto a tratti segnato dall’enorme sforzo fisico, a tratti dal pentimento, a tratti dalla paura. Abbiamo una forte contrapposizione tra la luce e ombra.

Senza dubbio, Maria rappresenta la luce almeno nella prima parte del film, mentre il personaggio di Johnny, interpretato da Libero De Rienzo,  è il buio e l’oscurità, potremmo definirlo “il cacciatore della favola di Cappuccetto Rosso”. Lui, così desideroso di far vincere a Maria almeno una gara, in modo da prendersene lui tutti i meriti così da uscire da quella che era una vita insoddisfacente.

Il personaggio di Maria è quello più interessante. Difficile da scalfire, continuerà a combattere per tutto il tempo, spesso andando contro i genitori e il compagno. Troverà un po’ di respiro con Tom, un ex marciatore che aveva già subito la stessa situazione vissuta da Maria. Takeaway, nel suo complesso, è ben strutturato e trasmette una serie di sentimenti e sensazioni contrastanti.

Lo spettatore rischia di affezionarsi molto facilmente al personaggio di Maria, che è una sorta di eroina dei nostri tempi.

Curiosità

carlotta antonelli è maria in takeaway

 

Secondo la WADA, l’agenzia internazionale che combatte chi fa uso di sostanze dopanti (o ne viola le regole), l’Italia già nel 2017 è stato il Paese che ha avuto largamente il più alto numero di casi-doping, ben 171 ovvero il 21%. Altrimenti detto: 1 caso su 5 di soggetti coinvolti in vicende di doping al mondo è italiano.

 

Photo credit: Daniele Butera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *