- Al cinema e sul divano

End of the road

end of the road locandinaDove vederlo: Netflix

Titolo originale: End of the road

Regia: Millicent Shelton

Sceneggiatura: Christopher J. Moore, David Loughery

Cast: Queen Latifah, Ludocris, Beau Bridges

Musiche: Craig DeLeon

Produzione: USA 2022

Genere: Thriller

Durata: 90 minuti

netflix logo   Trailer

 

end of the road family  end of the road queen latifah  beau bridges

 

Regia: stellastella

Interpretazione: stellastellastella

Sceneggiatura: stellastella

Musica: stellastella

Giudizio: stellastella

 

Trama

A causa delle ingenti spese sanitarie sostenute per le cure del marito malato e poi defunto, Brenda (Queen Latifah) si trova costretta a vendere la casa e trasferirsi in Texas. Insieme al fratello Reginald (Ludacris) e ai figli Kelly e Cam, la donna affronta un viaggio in auto di tre giorni nella speranza di ricominciare.

L’omicidio notturno in un motel e una borsa piena di soldi appartenente a un pericoloso boss della droga mettono improvvisamente in pericolo la famiglia di Brenda, braccata dal cartello per le strade del deserto del New Mexico.

Recensione

Un lungo videoclip calato nel thriller, dai colori saturi e con protagonista una famiglia afroamericana della quale fa parte un appassionato di hip hop interpretato dal famoso rapper Ludacris. Bastano questi elementi per definire End of the road, film Netflix diretto da Millicent Shelton, la cui carriera si lega soprattutto a video musicali girati per star internazionali come Mary J. Blidge, R. Kelly e Aaliyah.

Una prova di regia, questa, piuttosto sterile, fatta di riprese on the road, inseguimenti su quattro ruote e primi piani della sempre brava Queen Latifah. Suspense e tensione stanno a zero, complici le battute ironiche e sarcastiche dello zio Peter Pan Reggie, sulla carta un valore aggiunto ma in pratica una macchietta superata e già vista.

La parte migliore è certamente l’inizio, che definisce il vero dramma del nucleo famigliare prima della completa declinazione nell’action spiccia e inverosimile, proprio come la madre protagonista Brenda che si scopre essere una novella Rambo abile nel corpo a corpo e nell’uso delle armi da fuoco.

La vecchia conoscenza del cinema Beau Bridges ci avvicina per un attimo al clima di Hollywood, eppure ci vuol poco per risprofondare nel fuoritema musicale, provocato dal fatto che End of the road è il titolo di una canzone dei Boyz II Men (facente parte della colonna sonora de Il principe delle donne), poi ripreso da Babyface, Gladys Knight e Noga Erez.

La pellicola, dunque, più che una caccia alla persona si rivela un sottinteso tributo all’R&B.

Curiosità

james earl jones

End of the road è anche il titolo di un film diretto nel 1970 da Aran Avakian.

Samuele Pasquino

Samuele Pasquino

Laureato in Lettere Moderne e giornalista pubblicista freelance, sono il creatore e direttore responsabile di Recencinema.it, appassionato della Settima Arte e scrittore eclettico.
Leggi tutti gli articoli di Samuele Pasquino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *