- Cinefocus, Personaggi mitici

Rossella O’Hara

Capricciosa, vanitosa, impertinente, ambiziosa, volitiva, opportunista, incontentabile e incontenibile: o la si ama o la si odia. Rossella O’Hara, Scarlett nella versione originale di Via col Vento (Victor Fleming, 1939), è un personaggio che raramente lascia indifferenti.

Gli intrecci d’amore

rossella e mamy in via col ventoNel profondo Sud statunitense caciarone e conservatore, squassato dalla Guerra civile (1861-1865), Rossella vive il topos tra gli intrecci d’amore: lei (Rossella) ama lui (un indeciso e di poco spessore Ashley Wilkes), lui ama un’altra (la cugina Melania, bella e buona), l’altro (Rhett Butler, avventuriero di pochi scrupoli) ama proprio lei, Rossella, che, accecata dal desiderio di possedere ciò che vuole, quasi fosse un nuovo cappellino, si accorge di amare Rhett, ma troppo tardi.

Il rapporto fra Rossella e Rhett

clark gable e vivien leighIl rapporto tra Rossella e Rhett (interpretato da Clark Gable) è una vicenda di amore e odio che scorre lungo le quasi quattro ore di film, per la maggior parte delle quali Rossella è troppo impegnata a rincorrere ciò che non ha per rendersi conto che Rhett è l’unica persona che ama e con la quale può veramente essere se stessa, al di là di qualsiasi maschera o convenzione sociale.

Un esempio è la scena del ballo di beneficenza durante il quale Rossella, disubbidendo al lutto stretto impostole dalla società ma non realmente sentito (ha appena perso il marito in guerra), si lancia con Rhett in danze sfrenate. Dietro la frivola e fragile leggerezza del personaggio si nasconde una storia personale di cambiamento.

Una donna dalla volontà di ferro

In un mondo travolto dalla Guerra di secessione, Rossella è una donna che riesce a far di se stessa l’unico punto di riferimento, sfoderando tutte le armi a propria disposizione e facendo leva su un’inarrestabile ed egoistica voglia di resistere e sopravvivere sempre e nonostante tutto.

Spinta da un inossidabile desiderio d’indipendenza e ricchezza dimostra, infatti, di saper essere una donna d’affari dalla volontà di ferro e di poter gestire la propria terra, Tara, unico punto fermo, sola cosa per cui valga la pena lottare e vivere. Anche quando sembra che Rhett sia ormai irreparabilmente perso, resta viva la tensione verso il futuro e la voglia di sperare nonostante gli errori fatti, perché “domani è un altro giorno” e un’altra storia potrà ancora essere scritta.

Rossella O’Hara è Vivien Leigh

rossella o'haraAl di là delle diverse interpretazioni e trasposizioni cinematografiche e televisive, Rossella O’Hara è Vivien Leigh. Scelta dopo un casting lunghissimo durato oltre due anni – così bella da non aver bisogno di talento, così brava da non aver bisogno di essere bella – parafrasando le parole del New York Times dell’epoca, l’attrice britannica è semplicemente perfetta nella parte di Rossella.

Elisabetta Molteni

Elisabetta Molteni

Nata e cresciuta vicino a “quel ramo del lago di Como”, pendolare per studio e per lavoro tra Como e Milano, dove mi sono laureata in Lettere con indirizzo in Storia e critica delle arti, appassionata da sempre di tutto ciò che è arte, sono qui per cimentarmi in una nuova esperienza, felice di poter dare il mio contributo alla realizzazione del sito. Tra i film preferiti degli ultimi anni: “Monsoon wedding”, di cui amo colori, suoni, profumi, e “Once”, bellissima (e anche un po' strappalacrime) storia di amore e musica.
Leggi tutti gli articoli di Elisabetta Molteni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *