- Scene memorabili

Un orgasmo plateale

Sicuramente la scena più celebre di Harry ti presento Sally vede i due protagonisti discutere al ristorante del comportamento di lui nei confronti del gentil sesso.

Distinguere un orgasmo reale da un orgasmo finto

scena orgasmo harry ti presento sallyHarry, ormai in confidenza con Sally, non si fa scrupoli nel raccontarle delle proprie imprese sessuali, al termine delle quali se ne va in tutta fretta lasciando puntualmente la donna di turno con qualche banale scusa.

Sally, interpretata da una fantastica Meg Ryan (peraltro ideatrice della scena), è sconvolta dall’atteggiamento misogino dell’amico, e alla replica di questo sul fatto che non ci sia nulla di male, che nessuna ragazza si sia mai lamentata poiché ne abbiano sempre ricavato del piacere, Sally mette seriamente in dubbio le sue convinzioni di perfetto amante dimostrandogli la difficoltà nel distinguere un orgasmo reale da uno finto, simulandone uno per svariati secondi davanti a tutta la sala, che, più che altro curiosa e stupita, fissa la coppia nel silenzio più totale.

Al termine della sequenza, Sally riprende soddisfatta a mangiare e una cliente vicina al suo tavolo (interpretata dalla madre del regista Rob Reiner) chiede alla cameriera “Quello che ha preso la signorina!“, battuta suggerita da Billy Crystal.

Evoluzione di Sally, imbarazzo di Harry

Seppure sia solo un frammento all’interno del film, è comunque molto significativo per la trama di fondo. Grazie a questa scena emerge un lato più rilassato e divertente del personaggio di Sally, solitamente maniaca del controllo: è palese la sua evoluzione rispetto all’inizio dove, sempre al ristorante, si poneva decisamente più tesa e chiusa rispetto al dialogo.

Inoltre la reazione spiazzata di Harry e anche un poco imbarazzata di fronte alla performance di Sally, delinea un momentaneo scambio di ruoli: fino ad ora era sempre stato lui a mettere a disagio Sally, ma per la prima volta accade il contrario.

Possono un uomo e una donna essere amici?

L’inusuale conversazione affrontata con tanta semplicità offre una speranza, cioè che i due possano essere realmente amici nonostante siano di sesso opposto, sensazione smentita già nella scena successiva, che li vede ballare a Capodanno guancia a guancia, entrambi in imbarazzo.

Il film si chiede se possano mai un uomo e una donna essere amici e, pur rispondendosi negativamente, in questa sequenza possiamo illuderci del contrario.

Guarda la scena

Beatrice Bartaletti

Beatrice Bartaletti

Ciao a tutti! Sono Beatrice, nata a Torino, dove vivo e ho studiato presso la Facoltà di Giurisprudenza. Sono molto socievole, ironica, sognatrice, schietta e senza dubbio rompiscatole! Sono la versione 21enne "in gonnella" di Peter Pan: sempre immatura e su un'isola che non c'è. Amo gli animali e mi interesso di film e libri: quale miglior modo di viaggiare con la fantasia?
Leggi tutti gli articoli di Beatrice Bartaletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *