- Festival

La 39a edizione del Torino Film Festival per rilanciare il cinema

organizzatori tff 39Torino torna capitale del cinema ospitando dal 26 novembre al 4 dicembre 2021 la 39a edizione del Torino Film Festival, organizzato come sempre dal Museo Nazionale del Cinema con la sovvenzione di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo, Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, associazioni e sponsor privati.

Categorie e sezioni del festival

Nei nove giorni di kermesse saranno presentati ben 181 film (selezionati fra oltre 4.500 opere complessive pervenute), di cui:

  • 18 lungometraggi

  • 14 mediometraggi

  • 59 cortometraggi

  • 68 anteprime mondiali

  • 14 anteprime internazionali

  • 4 anteprime europee

  • 53 anteprime italiane

Le pellicole rientrano, da regolamento, in 8 sezioni, ovvero Torino 39, Torino 39 Corti, TFFdoc, Italiana.corti, Fuori Concorso, Le stanze di Rol, Back to Life, Programmi Speciali.

L’immagine ufficiale

immagine ufficiale tff39C’è tanta voglia di tornare a riempire le sale ed entusiasmarsi di fronte al grande schermo, tentando così di ricucire lo strappo causato dalla pandemia di Covid-19, uno strappo rappresentato dall’immagine ufficiale della manifestazione. Quest’ultima è un art-work di grafica urbana scritta con la plastilina e realizzata unendo tecniche di collage, décollage e collage digitale.

Il manifesto ha la capacità di raccontare un secolo di cinema riunendo in un enorme frame cittadino persone, oggetti, animali, personaggi cinematografici, figure danzanti e in bicicletta.

Conferenza stampa di presentazione: le dichiarazioni

Durante la conferenza stampa di martedì 9 novembre sono intervenuti organizzatori e addetti ai lavori, promettendo un’edizione davvero spettacolare.

La sala cinematografica riconquista finalmente la sua centralità, e lo fa tramite un programma bello, interessante, ricco di spunti. Un percorso verso il tanto agognato ritorno alla normalità.” – queste le parole del presidente del Museo Nazionale del Cinema Enzo Ghigo.

Il direttore del MNC Domenico De Gaetano entra nel dettaglio:

L’edizione 2021 del Torino Film Festival è capace di stare al passo coi tempi, assecondando i cambiamenti culturali e adattandosi alle trasformazioni tecnologiche. Il suo posizionamento internazionale, fomentato da partnership forti e durature con la Rai e riviste di settore quali Ciak e Variety, si giustifica con i tanti ospiti di altissimo livello, i vari appuntamenti e le masterclass anche per gli studenti.

Il direttore artistico Stefano Francia di Celle si dice orgoglioso della creatura festivaliera:

Le 5 sezioni competitive della kermesse ne compongono il cuore pulsante riaffermando il nostro impegno primario nel proteggere e promuovere le opere di autori emergenti, realizzate il più delle volte da produttori indipendenti. La nostra attenzione per i temi sociali si esprime attraverso i contenuti delle opere scelte.

Ospiti e giurati

paolo briguglia e chiara franciniQuest’anno a essere insignita del Premio Stella della Mole per l’innovazione artistica sarà Monica Bellucci, protagonista della masterclass Meravigliarsi in compagnia del regista Antongiulio Panizzi.

Tra gli ospiti l’attrice Charlotte Gainsbourg (che presenta il documentario Jane by Charlotte sulla madre Jane Birkin), Matilda De Angelis, ormai attrice affermata nonostante la giovane età, e poi Elisabetta Sgarbi, Chiara Francini, Rocco Papaleo, Emanuela Fanelli (madrina del Festival). Nelle sezioni “Torino 39” e “39 Corti” figura come giurato Alessandro Gassmann. Presidente di giuria la regista Ildikó Enyedi.

Le opere

thomas trabacchi e carlotta natoliTra i film presentati al festival si annoverano: l’esordio nel lungometraggio narrativo di Mario Sesti Altri padri, con Paolo Briguglia e Chiara Francini al suo primo ruolo drammatico; Non ti pago e Sabato, domenica e lunedì, omaggio di Edoardo De Angelis alla commedia di Eduardo De Filippo con Sergio Castellitto; I quattordici giorni di Ivan Cotroneo – adattamento del romanzo 14 giorni. Una storia d’amore – con Carlotta Natoli e Thomas Trabacchi.

Fuori concorso l’atteso Cry Macho, il nuovo film diretto e interpretato da Clint Eastwood.

Tutte le informazioni, i film in concorso e il programma completo sul sito ufficiale del Festival.

 

Immagini: © Ufficio stampa Museo Nazionale del Cinema di Torino

Samuele Pasquino

Samuele Pasquino

Laureato in Lettere Moderne e giornalista pubblicista freelance, sono il creatore e direttore responsabile di Recencinema.it, appassionato della Settima Arte e scrittore eclettico.
Leggi tutti gli articoli di Samuele Pasquino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *