- Festival

XVIII edizione del Lago Film Fest a Revine Lago

revine lago film festivalDal 22 al 30 luglio 2022 torna il Lago Film Fest. Giunta alla sua 18a edizione, la kermesse propone quest’anno 155 pellicole provenienti da 45 Paesi, offrendo un’esperienza unica all’insegna di cinema, arte, musica e ambiente.

L’affascinante borgo di Revine Lago (TV), immerso nel cuore delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, sarà ancora teatro di suggestive proiezioni in riva al lago, incontri, laboratori per adulti e bambini, masterclass e performance a sorpresa tra i suoi vicoli medievali, in un’atmosfera sospesa nel tempo.

7 i concorsi ufficiali, affiancati da una delle più ampie rassegne di proiezioni fuori concorso mai viste nelle precedenti edizioni. Tra queste Fireworks, retrospettiva dedicata a giovani autori, oltre a focus tematici e curatoriali, e proiezioni speciali.

Lago Film Fest diventa festival internazionale del cinema di ricerca, proponendosi come casa dei giovani talenti del cinema mondiale, mappa di traiettorie del futuro della Settima Arte, confermandosi uno dei più innovativi festival in Italia.

Gli ospiti del Lago Film Fest

location lago film festNumerosi gli ospiti d’eccezione. Protagonisti di una retrospettiva saranno Kiro Russo, vincitore di Orizzonti, premio speciale della giuria all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, e la vincitrice del Golden Eye Award per il miglior documentario a Cannes, l’indiana Payal Kapadia.

Tornerà inoltre al festival il georgiano Alexandre Koberidze, autore di What Do We See When We Look at the Sky?, vincitore del premio della critica alla Berlinale, votato tra i 10 migliori film del 2021 da testate come Cinema-Scope e Cahiers du Cinéma, che proporrà un focus sul cinema del suo Paese.

Tra gli italiani presenti Francesco Montagner, trevigiano d’origine e Pardo d’oro a Locarno con Brotherhood, recentemente distribuito in sala in Italia, e Rosa Palasciano, co-autrice e protagonista di Giulia di Ciro De Caro, nonché candidata finalista ai David di Donatello per la miglior interpretazione femminile.

Spazio alla musica e largo ai giovani

musica lago film festAmpio spazio sarà dato alla musica e al costante dialogo tra la stessa ed il cinema, grazie alla presenza della musicista Adele Altro (Any Other) e della giovane compositrice di colonne sonore Ginevra Nervi, oltre alla presentazione in anteprima assoluta del documentario dedicato al musicista, produttore e compositore IOSONOUNCANE.

Tra i giurati per l’assegnazione del premio L.O.S.T. alla miglior colonna sonora anche Mirko Perri, tre volte vincitore del David di Donatello per il Miglior Suono, che ha ricevuto quest’anno una doppia nomination per Freaks Out di Gabriele Mainetti e per il pluripremiato È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino.

Col patrocinio dell’Unicef, una sezione speciale del festival sarà dedicata ai più giovani. Tra i 37 film che partecipano a questa categoria, la scelta del vincitore sarà affidata a una “giuria” divisa tra kids e teens.

Il progetto fotografico inedito di Piero Percoco

La suggestiva immagine guida, firmata da Piero Percoco, simboleggia l’identità anfibia del Lago e del festival, con tre schermi sull’acqua. Il giovane artista barese tornerà a Revine con un progetto fotografico inedito incentrato sul rapporto tra l’ecosistema lacustre e i suoi frequentatori.

Ultima ma non ultima grande novità di questa 18aedizione, la possibilità di acquistare un abbonamento a vita per Lago Film Fest, garantendosi un posto in prima fila sulle sponde del cinema anfibio più visionario d’Italia.

Altre info, programma e biglietti su lagofest.org.

Immagini: © Lago Film Fest

Viola Pacifici

Viola Pacifici

Diplomata attrice, laureata in Scienze della Comunicazione, cinefila da tutta la vita. Sono cresciuta a pane e New Hollywood. Particolarmente attenta, per deformazione, alla recitazione e alla scrittura (il che mi porta a nutrire una certa antipatia nei confronti del doppiaggio), mi interessa il cinema in ogni suo aspetto e, senza la settima arte, la mia vita sarebbe molto più mesta.
Leggi tutti gli articoli di Viola Pacifici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *