teku baladin
- Birra, una questione di stile, Food Experience

Teku™, il calice universale per degustare qualunque stile di birra

calici tekuLa birra vera, sana, buona, benefica e nutriente è solo quella artigianale, a produzione annua ridotta, senza artifici, allungamenti o aggiunte, nel rispetto della ricetta a partire dalla qualità della cotta. È però anche doveroso precisare che la degustazione s’ha da fare necessariamente nel bicchiere giusto, relazionato alla tipologia di birra con cui ci si rapporta.

Un aspetto più che importante, determinante, altresì fondamentale! L’esperto tester brassicolo sa esattamente quale abbinare al prodotto e sa anche che, nel dubbio, la scelta migliore è il calice Teku™. Elegante, esteticamente impeccabile e… universale, sta in cima alla piramide dei bicchieri da birra.

La categoria conta fogge, misure e forme diverse, ognuna compatibile con un preciso stile, che sia lager, weiss, birra d’abbazia, trappista, bock o stout. Il Teku™ ha dalla sua il carattere di unicità e nulla ha da invidiare ai raffinati tulipani da vino perché la birra si merita un “contenitore” che ne esalti la nobiltà al pari del nettare di Bacco.

Teku, un’invenzione tutta italiana

teku baladinOra, vi chiederete da dove deriva lo strano nome. Vi sorprenderà sapere che è un’invenzione tutta italiana: Teku è l’acronimo di Teo e Kuaska, ovverosia il mastro birraio piemontese Teo Musso – fondatore del birrificio Baladin con sede a Piozzo (CN) – e Lorenzo Dabove, considerato uno dei massimi esperti italiani della materia, degustatore professionista e direttore culturale di Unionbirrai.

I due, mossi da una sconfinata passione per il “pane liquido” (la birra era soprannominata così dagli antichi Egizi perché ha gli stessi ingredienti del pane con l’aggiunta del solo luppolo), hanno brevettato questo calice particolare poi realizzato dalla Rastal, azienda tedesca specializzata in design vetrario che nel 1919 ha festeggiato i 100 anni di attività. Il Teku™ – presentato per la prima volta a Pianeta Birra di Rimini nel 2006 – è oggi un trademark, prodotto nello Stivale e ritenuto il bicchiere italiano ufficiale per la degustazione della birra.

Caratteristiche tecniche del calice Teku™

teku e mini tekuSiffatto, il calice di Teo e Lorenzo è nato per avere una capacità di 42,5 cl. ma dal 2014 ha preso piede anche una versione ridotta, il Mini-Teku™ da 33 cl.

Il design resta il medesimo, con lo stelo a media lunghezza e spessore, la coppa leggermente squadrata e il bordo tendente all’esterno per una bevuta sensazionale, pronta a esaltare aroma e sapore preservando le caratteristiche organolettiche della bevanda. I parametri tecnici sono i seguenti:

TEKU™

Volume: 42,5 cl., 14,8 Imp.fl.oz., 14,2 US fl.oz., tacca di livello a 33 cl.

Dimensioni: Ø 95,0 mmH, 196,0 mm

MINI TEKU™

Volume: 33,0 cl., 11,6 Imp.fl.oz., 11,2 US fl.oz., tacca di livello a 25,0 cl.

Dimensioni: Ø 88,0 mmH, 186,0 mm

Il Teku™ è utilizzato anche dall’ONAB – Organizzazione Nazionale Assaggiatori Birra.

Immagini: © Baladin

Samuele Pasquino

Classe 1981, mi sono laureato in Lettere presso l'Università degli Studi di Torino. Giornalista dal 2012, ho studiato storia del cinema specializzandomi nell'analisi di pellicole di tutti i generi dalla nascita della Settima Arte a oggi. Tenendo ben presente il concetto di lettura non come intrattenimento bensì come formazione, mi occupo da anni anche di turismo e realizzo reportage di viaggio. Estremamente sensibile alla tematica enogastronomica, tratto la materia con un'attenzione specifica verso la filiera di qualità fra tradizione e innovazione. Per me il giornalismo non è solo una professione, è una missione!
Leggi tutti gli articoli di Samuele Pasquino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *