- News

In costiera amalfitana si gira The Equalizer 3

cast the equalizer 3“Non c’è due senza tre” è la formula applicabile a tutti i dittici di successo che vogliono compiersi diventando trilogie. Visti i numeri (190 milioni di dollari incassati all’incirca da ciascun film) e il grande carisma scenico di Denzel Washington, The Equalizer non poteva e doveva limitarsi al suo adrenalinico secondo capitolo.

Ecco perché – possiamo ora dirlo con certezza – The Equalizer 3 è destinato a chiudere il cerchio, sempre che non si decida di seguire le orme di John Wick, saga giunta al quarto film in uscita nelle sale il 23 marzo 2023 con l’esondante Keanu Reeves.

Restiamo con i piedi per terra. Dopo aver esordito al cinema nel 2014 e concesso il sequel nel 2018, il franchise diretto da Antoine Fuqua si prepara al terzo spettacolare salto nell’action che irromperà, salvo slittamenti o anticipi, il 1° settembre 2023 sui grandi schermi d’Italia. Proprio nel Belpaese si sono svolte alcune riprese, per la precisione in costiera amalfitana presso Atrani, dove Washington è stato avvistato insieme a Gaia Scodellaro e Dakota Fanning che, a distanza di diciotto anni da Man on Fire, ritrova il ben più maturo collega sul set.

La storyline di The Equalizer

La storyline della saga, più che seguire un prosieguo cronologico, narra per vie più orizzontali le imprese “in pensione” di Robert McCall, ex agente della DIA rimasto vedovo e dedito a una vita ascetica, condotta in solitudine ma sempre con un occhio rivolto ai più deboli, per i quali interviene mettendo al servizio le straordinarie abilità nel corpo a corpo, nell’uso delle armi e nelle strategie d’ingaggio.

Dopo aver sgominato una potente e capillare organizzazione russa liberando dalla schiavitù la baby prostituta Teri, e aver vendicato la cara amica Susan demolendo una squadra di killer mercenari, McCall si vedrà impegnato nell’ennesima missione. Non per soldi, non per gloria… ma per senso di equa giustizia, come suggerito dal suo ormai celeberrimo soprannome.

Il blitz dei Carabinieri di Amalfi

Scritto da Richard Wenk e prodotto da Sony Pictures, The Equalizer 3 ha già fatto parlare di sé in occasione del blitz dei Carabinieri di Amalfi sul set che, secondo Il Giornale, era stato avviato dopo l’improvvisa morte lunedì 31 ottobre in un pub di Maiori del 55enne responsabile del catering a causa di un infarto, probabilmente dovuto ad assunzione di cocaina (sono in corso le indagini della magistratura salernitana).

Le forze dell’ordine hanno fatto irruzione il martedì negli alloggi dello staff di produzione, sequestrando 120 grammi di sostanze stupefacenti a due addetti al catering, poi tratti in arresto e messi ai domiciliari. I ciak sono ripresi e, a meno di altre sorprese, il film sarà disponibile alla visione in sala sul finire della prossima estate.

Samuele Pasquino

Samuele Pasquino

Laureato in Lettere Moderne e giornalista pubblicista freelance, sono il creatore e direttore responsabile di Recencinema.it, appassionato della Settima Arte e scrittore eclettico.
Leggi tutti gli articoli di Samuele Pasquino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *