johnny depp al museo nazionale del cinema di Torino
- News

Johnny Depp gira Modì a Torino e visita il Museo Nazionale del Cinema

johnny depp al museo nazionale del cinema di TorinoGiunto a Torino per le riprese del nuovo film Modì – sua seconda regia dopo l’esordio nel 1997 con Il coraggiosoJohnny Depp si è concesso mercoledì 21 febbraio una visita presso il Museo Nazionale del Cinema, un’attività extralavorativa per ammirare la mostra Il mondo di Tim Burton.

Qui l’attore ha potuto fare una passeggiata ricordando le grandi collaborazioni con il genio di Burbank, come Edward Mani di Forbice che lo ha lanciato nello star system planetario, Sweeney Todd e Dark Shadow.

Accompagnato dal presidente del Museo Enzo Ghigo, dal vicepresidente Gabriele Molinari, dal consigliere Alessandro Bollo e dal direttore Domenico De Gaetano insieme a Marco Fallanca – che nei mesi precedenti ha tenuto i rapporti con l’attore e il suo entourage – Depp si è lasciato affascinare dalla maestosità della Mole Antonelliana e dal suggestivo ascensore di cristalli del Tempietto, che gli ha ricordato il simile mezzo ascensionale de La Fabbrica di Cioccolato. La visita si è svolta rigorosamente a porte chiuse.

Modì, il biopic su Amedeo Modigliani

Si tratta dell’unico svago che Johnny Depp si è concesso durante la lavorazione del film Modì in territorio torinese. Un progetto importante, il suo primo autoriale dopo il processo a colpi bassi e la vittoria in tribunale nel 2022 contro l’ex moglie Amber Heard. La pellicola è un biopic dedicato al pittore Amedeo Modigliani, che seguirà 48 ore della vita dell’artista durante il suo turbolento soggiorno parigino.

A interpretarlo è Riccardo Scamarcio, nel cast insieme ad Al Pacino, Luisa Ranieri, Stephen Graham, Pierre Niney e Sally Phillips.

Photo credits: A. Guermani

Immagini: © Museo Nazionale del Cinema di Torino

Chiara Gabrieli

Salentina espatriata a Roma. Classe 1996, laureata in Editoria e Scrittura, dopo una triennale in Mediazione Linguistica. Avida lettrice e amante del cinema, soprattutto in lingua originale. Amo in particolare i generi fantastici, le storie che offrono una via di fuga verso mondi diversi. Oltre a scrivere per il cinema, lavoro come traduttrice editoriale, dall'inglese e dal giapponese.
Leggi tutti gli articoli di Chiara Gabrieli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *