- News

Luca Marinelli e Alessandro Borghi insieme per il film “Le Otto Montagne”

luca marinelli e alessandro borghiUna delle coppie professionali più affiatate del cinema italiano degli ultimi anni torna sul grande schermo protagonista del film Le Otto Montagne. Stiamo parlando di Luca Marinelli e Alessandro Borghi, già apprezzati dal pubblico nostrano e internazionale nella pellicola Non essere cattivo di Claudio Caligari. Il cast, che comprende anche Filippo Timi ed Elena Lietti, sarà diretto da Felix van Groeningen (Alabama Monroe, Beautiful Boy) e dalla moglie Charlotte Vandermeersch.

Produzione e distribuzione del film

L’opera è una co-produzione tra Italia, Francia e Belgio. In particolar modo sono coinvolte la Wildside per l’Italia (società del gruppo Fremantle) nei nomi di Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa, Pyramide Productions per la Francia e Rufus/Menuetto per il Belgio. A co-produrre anche la Vision Distribution che si occuperà della distribuzione al cinema in Italia e nel mondo, mentre il produttore esecutivo per Elastic Film è Louis Tiné. Le riprese sono già cominciate in Valle d’Aosta.

Il romanzo di formazione di Paolo Cognetti

Le Otto Montagne è tratto dall’omonimo libro di Paolo Cognetti pubblicato da Giulio Einaudi Editore che nel 2017 è stato insignito del Premio Strega. La storia è quella del romanzo di formazione classico in cui confluiscono temi come l’amicizia tra Pietro e Bruno, i protagonisti, ma anche l’amore. Un amore che non è da intendersi soltanto nell’accezione più pura e semplice del termine, ma nelle sue sfumature più varie, come l’amore per la montagna, luogo rigeneratore per Pietro e i genitori, troppo dediti al lavoro e alla vita di città.

La trama de Le Otto Montagne

I due ragazzi, proveniente da mondi diversi, ogni estate si incontrano nel paesino montano di Grana, alle pendici del Monte Rosa, trascorrendo le giornate insieme. Quei momenti serviranno a entrambi per crescere e scoprire se stessi, sullo sfondo di luoghi magici ed evocativi come i paesaggi alpini, il cui sguardo è testimone della loro amicizia, ferma e incrollabile nonostante le difficoltà della vita adulta.

Tiziana Panettieri

Tiziana Panettieri

Sono laureata in Lettere Moderne alla triennale e in Comunicazione della Cultura e dello Spettacolo alla magistrale all'Università degli Studi di Catania. Entrambe le mie tesi di laurea hanno riguardato il rapporto tra cinema e storia, in particolare alla magistrale ho unito la mia passione per il cinema horror con la storia trattando il film The Witch di Robert Eggers e la stregoneria in America nel '600.
Leggi tutti gli articoli di Tiziana Panettieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *