- News

Museo Nazionale del Cinema: I Cento Passi e Marco Tullio Giordana per le scuole

scena del film I cento passiIl 21 marzo viene celebrata ufficialmente la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. In quest’anno particolare, il Museo Nazionale del Cinema di Torino intende parlare alle scuole di tutta Italia attraverso un appuntamento speciale.

Lunedì 22 marzo alle ore 9.00 l’ente organizzerà la proiezione in streaming de I cento passi, alla quale seguirà l’incontro online con il regista Marco Tullio Giordana e la Vicepresidente nazionale di Libera e referente dell’Associazione per l’Area Memoria Daniela Marcone.

All’evento – alla cui realizzazione hanno collaborato Cinemovel Foundation, Libera, Gruppo Editoriale Minerva RaroVideo e Rai Cinema – possono aderire le scuole secondarie di I (classi terze) e II grado, in via totalmente gratuita grazie al contributo di Agenzia Antonelliana-Reale Mutua Assicurazioni. Prenotazione obbligatoria all’indirizzo e-mail didattica@museocinema.it.

I cento passi, girato nel 2000, vede Luigi Lo Cascio impegnato nel ruolo di Peppino Impastato, giovane attivista, giornalista e conduttore radiofonico che nella Sicilia degli anni ’70 ebbe il coraggio di denunciare la condotta mafiosa di diversi affiliati a Cosa Nostra, compreso il boss Gaetano Badalamenti che abitava ad appena cento passi dalla casa di famiglia. Peppino fu ucciso nel suo paese d’origine, Cinisi, il 9 maggio 1978.

La pellicola ottenne un Nastro d’Argento, quattro David di Donatello più il David scuola, il Premio alla miglior sceneggiatura alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e la candidatura ai Golden Globes per il miglior film straniero.

Marco Tullio Giordana rilasciò nel 2007 a Cinematografo.it una profonda e significativa dichiarazione: “Se oggi la Sicilia è cambiata e nessuno può fingere che la mafia non esista, ma questo non riguarda solo i siciliani, molto si deve all’esempio di persone come Peppino, alla loro fantasia, al loro dolore, alla loro allegra disobbedienza”.

Samuele Pasquino

Samuele Pasquino

Laureato in Lettere Moderne e giornalista pubblicista freelance, sono il creatore e direttore responsabile di Recencinema.it, appassionato della Settima Arte e scrittore eclettico.
Leggi tutti gli articoli di Samuele Pasquino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *