- Oggi al cinema

Encanto

encanto posterDove vederlo: al cinema

Titolo originale: Encanto

Regia: Bryon Howard, Jared Bush

Sceneggiatura: Jared Bush, Charise Castro Smith, Lin-Manuel Miranda

Musiche: Germaine Franco, Lin-Manuel Miranda

Produzione: USA 2021

Genere: Animazione

Durata: 99 minuti

walt disney pictures   Trailer

 

mirabel  casa dolce casa encanto  mirabel encanto

 

Regia: stellastellastellastella

Sceneggiatura: stellastellastella

Musica: stellastellastellastella

Giudizio: stellastellastellastella

 

Trama

Tra le montagne della Colombia, a Encanto, vivono i Madrigal. La matriarca, Alma, rimasta vedova e madre di tre figli appena nati, è la capostipite di una famiglia molto singolare. Dopo la morte del marito, prole e casa ricevono dei superpoteri.

È l’inizio di una stirpe di esseri umani che possiede “il miracolo”: dalla preveggenza al controllo dei fenomeni atmosferici, dalla forza sovrumana al potere di mutare forma e di curare qualsiasi malanno attraverso il cibo. I Madrigal sono tutti, in qualche modo, supereroi.

O quasi, perché la giovane Mirabel è rimasta infatti del tutto normale. Scoperto che la magia dei Madrigal è in pericolo e che lei è la sola a poterla salvare, non esiterà a rischiare il tutto e per tutto per restituire alla famiglia le straordinarie capacità.

Recensione

A quattro anni dal capolavoro Pixar Coco, stavolta è la Disney a portarci in un Sudamerica magico e musicale. Encanto non è solo il nome del magico paese perso nelle montagne della Colombia, è anche una tacita promessa che Byron Howard e Jared Bush fanno allo spettatore.

C’è, inoltre, una forte influenza della Marvel (come del resto era successo in Raya) in questo film diretto dai registi di Zootropolis, sessantesimo prodotto dei Walt Disney Animation Studios: dalla zia che controlla i fenomeni atmosferici al cugino mutaforma, passando per la sorella dalla forza sovrumana, la famiglia di Mirabel ricorda da vicino gli X-Men.

La cinematografia, tuttavia, è inconfondibilmente “Made in Disney”. La magia dei personaggi e, forse soprattutto, dei luoghi – particolarmente della fatata Casita – è resa straordinariamente dalla fotografia di Nathan Warner e Alessandro Jacomini, che riescono a restituire sia l’atmosfera fantasy, assolutamente preponderante, sia, con altrettanta maestria, quella da film d’avventura per ragazzi. Difficile non pensare a Indiana Jones o I Goonies nelle scene che conducono all’incontro con Bruno.

Encanto è, in tutto e per tutto, un film fantasy, ma è incontrovertibilmente anche un musical, ed è interessante in tal senso sottolineare come Germaine Franco e Lin-Manuel Miranda riescono a creare una colonna sonora che alterna motivi tipicamente disneyani (The Family Madrigal) a canzoni più contemporanee (Surface Pressure), strizzando l’occhio a Broadway (We don’t talk about Bruno), rimanendo sempre fedele alle sonorità sudamericane a cui l’azione è così indissolubilmente legata.

Encanto è molto diverso da Coco (col quale non può competere neppure qualitativamente), ma ne condivide l’assunto di fondo: anche quando le forze contro cui combattiamo sembrano invincibili – in entrambi i film il/la giovane protagonista si ritrova improvvisamente solo/a contro una forza soprannaturale, sia esse la Morte o la Magia – la famiglia è più forte, è salvifica.

Encanto è un film derivativo. La sceneggiatura non brilla per originalità. I personaggi non ci sono nuovi, nonostante alcuni presentino delle variazioni sul tema estremamente interessanti e contemporanee. Mirabel racchiude in sé caratteristiche di molti eroi del cinema per ragazzi, incluso il fiero coraggio e la gentilezza d’animo delle principesse Disney, categoria a cui, tecnicamente, non appartiene.

Tuttavia la magia di cui parla è pienamente percepibile dallo spettatore dal primo istante, oltre ad essere un film che riesce a commuovere senza scadere in un eccessivo patetismo. Un’opera equilibrata, che per 99 minuti ci trascina in un universo di pura magia, come la Disney (con l’eccezione di Raya) non riusciva a fare da molti anni.

È questo che, in fondo, ci si aspetta dagli Studios fondati da un uomo che, nel 1928, creò Mickey Mouse e, nel 1955, diede vita in California a quello che sarebbe dovuto essere “The happiest place on Earth”.

Encanto, in conclusione, è un titolo che racchiude in sé una tacita promessa. Una promessa Made in Disney, ed è una promessa mantenuta.

Curiosità

bruno encanto

La voce di Bruno è di John Leguizamo

 

Immagini: © Disney

Viola Pacifici

Viola Pacifici

Diplomata attrice, laureata in Scienze della Comunicazione, cinefila da tutta la vita. Sono cresciuta a pane e New Hollywood. Particolarmente attenta, per deformazione, alla recitazione e alla scrittura (il che mi porta a nutrire una certa antipatia nei confronti del doppiaggio), mi interessa il cinema in ogni suo aspetto e, senza la settima arte, la mia vita sarebbe molto più mesta.
Leggi tutti gli articoli di Viola Pacifici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *