- Prossimamente

Un’ombra sulla verità

un'ombra sulla verità posterHélène e Simon Sandberg sono una giovane coppia intenzionata a vendere la loro cantina inutilizzata. In breve tempo trovano un acquirente, Jacques Fonzic, individuo tranquillo dai modi gentili. La vendita va a buon fine ma è grande la sorpresa degli ex proprietari nello scoprire che Fonzic ha deciso di fare dello scantinato la propria residenza, rivelando per giunta inclinazioni molto pericolose.

Quando Justine – la figlia adolescente di Hélène e Simon – entra in contatto con il nuovo “inquilino”, insegnante di storia allontanato dal Ministero dell’Istruzione per negazionismo della Shoah, la situazione prende una piega drammatica.

Promette brividi lungo la schiena e suspense il thriller transalpino Un’ombra sulla verità (L’homme de la cave), film di Philippe Le Guay che irromperà nelle sale italiane per BIM Distribuzione il 2 giugno 2022.

Cast e temi del film

hélène e simon un'ombra sulla veritàPremio del pubblico a France Odeon e Premio Foglia d’oro a Le Guay, questa produzione francese ha sorpreso la critica che l’ha subito messa a confronto con il viatico filmografico del maestro Roman Polanski. Già solo il cast s’impone come assoluta garanzia di qualità, includendo attori del calibro di François Cluzet, Bérénice Béjo e Jérémie Renier.

Quanto può essere destabilizzante la presenza di uno sconosciuto di cui non si sa niente, che si trasforma in una minaccia per la sue oscure convinzioni sociali e le devianze ideologiche eccezionalmente attrattive per le menti più giovani?

Un’ombra sulla verità, in questo senso, ricorda pellicole del passato come L’allievo (Bryan Singer, 1998) e L’onda (Dennis Gansel, 2008) non tanto per lo stile e lo sviluppo quanto per il tema dell’indottrinamento e dell’influenza esercitata da un soggetto in un altro.

Un’ombra sulla verità: una storia vera

françois cluzetPhilippe Le Guay, co-autore della sceneggiatura insieme a Gilles Taurand e Marc Weitzmann, ha raccontato al pubblico dell’Odeon di essersi ispirato a una vicenda reale vissuta da una coppia di amici che, esattamente come la coppia protagonista, aveva deciso di vendere la cantina a un uomo che poi vi si stabilì facendone un covo neonazista.

Il progetto, studiato per oltre dieci anni, vede finalmente la luce proponendo – secondo quanto dichiarato dal regista – una fusione rivisitata di capolavori quali Il maratoneta, La verità negata e L’ultimo metrò. Il risultato è Jacques Fonzic, complottista, distillatore di veleno rappresentato dal dubbio ch’è capace di instillare in primis alla figlia della coppia Justine.

L’ombra sulla verità è co-prodotto da Les Films des Tournelles, Big Sur Films e France 2 Cinéma in associazione con La Banque Postale Image 14, Cinemage 15 e Manon 11, e il sostegno di La Sacem e Le Centre National du Cinéma et de l’Image Animée.

Guarda il trailer

Immagini: © Caroline Bottaro

Samuele Pasquino

Samuele Pasquino

Laureato in Lettere Moderne e giornalista pubblicista freelance, sono il creatore e direttore responsabile di Recencinema.it, appassionato della Settima Arte e scrittore eclettico.
Leggi tutti gli articoli di Samuele Pasquino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *