otto anderson
- Commedia, Recensioni

Non così vicino

non così vicino posterTitolo originale: A man called Otto

Regia: Marc Forster

Sceneggiatura: David Magee

Cast: Tom Hanks, Mariana Treviño, Manuel Garcia-Rulfo, Truman Hanks

Musiche: Thomas Newman

Produzione: Svezia, USA 2022

Genere: Commedia

Durata: 126 minuti

columbia pictures logo stx films logo logo sony pictures   Trailer

tom hanks is otto  otto anderson  marisol non così vicino

Regia: stellastellastellastella

Interpretazione: stellastellastella

Sceneggiatura: stellastellastella

Musica: stellastellastella

Giudizio: stellastellastella

 

Trama

Otto Anderson (Tom Hanks) non odia il mondo ma solo quelli che lo abitano. È scontroso, abitudinario, insofferente ai contatti sociali dopo la perdita della moglie Sonya. Eppure, suo malgrado, si deve relazionare con la famiglia della casa accanto alla sua, trasferitasi da poco nel quartiere con un grosso carico di gioventù ed esuberanza.

Un’improbabile amicizia nascerà dall’incontro con la brillante Marisol (Mariana Treviño), ragazza vitale, allegra, madre di due bambine e… in dolce attesa. Qualunque schema presente nella monotona esistenza di Otto finirà col saltare generando conseguenze del tutto inaspettate.

Recensione

Tratto dal bestseller letterario L’uomo che metteva in ordine il mondo di Fredrik Backman, Non così vicino è più propriamente il remake diretto di Mr. Ove, la commedia svedese rivelazione dell’anno 2015, candidata all’Oscar come miglior film straniero e per il trucco. Dall’inevitabile confronto fra due prodotti di diverso stile e nazionalità si estrapolano differenze esclusivamente estetiche e di nomenclatura che si annullano sul piano narrativo.

La sceneggiatura scritta da David Magee, infatti, nulla aggiunge ma, al contrario, agisce in sottrazione scremando una sequenza fondamentale per la comprensione del carattere di Otto Anderson (Ove Lindahl nella pellicola di Hannes Holm), vale a dire la morte del padre, la figura che lo ha introdotto nel mercato del lavoro insegnandogli i rudimenti della manualità e dei motori.

In compenso la scena dell’incidente dell’autobus raggiunge un sublime climax emotivo grazie all’inserto musicale This Woman’s Work, composto ed eseguito dalla leggendaria Kate Bush nel 1989, anno dell’album The Sensual World. Il film vive dunque di guizzi e della verve strabordante di Mariana Treviño che, strano a dirlo, ruba il palcoscenico a Tom Hanks, di espressività troppo buona e compassata per sostenere lo scorbutico personaggio padroneggiato invece alla perfezione da Rolf Lassgård, più credibile, più autoritario, più arrabbiato col mondo.

La sua versione giovane è affidata al figlio ventisettenne Truman Hanks, un esordio main stream senza infamia né lode. Prodotta da Rita Wilson, Tom Hanks, Gary Goetzman e Fredrik Wikström Nicastro, quella di Non così vicino è in sostanza una copia carbone a stelle e strisce divertente e struggente allo stesso tempo, che parla di famiglia, di solitudine e di quanto possa essere imprevedibile la vita.

Sebbene la vicenda e i suoi risvolti siano oramai ampiamente noti, i dotti lacrimali hanno comunque da lavorare parecchio.

Curiosità

non così vicino

Nella sequenza con Otto e Ruben adulti, il volto di Tom Hanks è stato ringiovanito digitalmente tramite la tecnica già utilizzata per svecchiare Robert De Niro in The Irishman di Martin Scorsese.

Samuele Pasquino

Classe 1981, mi sono laureato in Lettere presso l'Università degli Studi di Torino. Giornalista dal 2012, ho studiato storia del cinema specializzandomi nell'analisi di pellicole di tutti i generi dalla nascita della Settima Arte a oggi. Tenendo ben presente il concetto di lettura non come intrattenimento bensì come formazione, mi occupo da anni anche di turismo e realizzo reportage di viaggio. Estremamente sensibile alla tematica enogastronomica, tratto la materia con un'attenzione specifica verso la filiera di qualità fra tradizione e innovazione. Per me il giornalismo non è solo una professione, è una missione!
Leggi tutti gli articoli di Samuele Pasquino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *