- Commedia, Recensioni

Sapore di mare

sapore di mare locandinaTitolo originale: Sapore di mare

Regia: Carlo Vanzina

Sceneggiatura: Carlo Vanzina, Enrico Vanzina

Cast: Jerry Calà, Christian De Sica, Isabella Ferrari, Virna Lisi

Musiche: Mariano Perrella, Edoardo Vianello

Produzione: Italia 1983

Genere: Commedia

Durata: 98 minuti

Trailer

ragazzi in bicicletta  virna lisi in sapore di mare  sapore di mare

 

Regia: stellastellastella

Interpretazione: stellastellastella

Sceneggiatura: stellastellastella

Musica: stellastellastella

Giudizio: stellastellastella

 

Trama

Forte dei Marmi, 1964. Un gruppo di ragazzi vive l’estate fra amori, delusioni e divertimenti. Ne fanno parte i ricchi fratelli Carraro, Luca (Jerry Calà) e Felicino (Christian De Sica), la giovane Marina (Marina Suma), l’inglesina Susan (Karina Huff) e il timido Gianni (Gianni Ansaldi), fidanzato con la bella Selvaggia (Isabella Ferrari).

Recensione

Carlo Vanzina dirige un lucido e riuscito amarcord che glorifica con una forte vena nostalgica i mitici anni ’60 e la generazione che li ha vissuti con straordinaria intensità. Permeata da un acuto anelito giovanile, la commedia tratta di amore, amarezza, ilarità e ricordi che tessono un passato contraddistinto dall’incontro fra classi sociali diverse, variegate ma compatibili. Fioccano le avventure, le corse in vespa, i pic-nic sotto la pioggia, i baci in riva al mare, le corde della chitarra che vibrano al tramonto.

Marina e Paolo appartengono al ceto popolano, figli di genitori napoletani piuttosto ignoranti. Luca e Felicino, invece, sono due fratelli viziati e goliardici che battono cassa presso il padre, ricco imprenditore snob. Gianni è benestante e tra tutti si dimostra il personaggio più travagliato e ambizioso, culturalmente preparato ma inquieto.

Lui si pone al centro della vicenda forse più interessante dell’intero film, quella che lo vede infatuarsi perdutamente di un’amica di famiglia ultraquarantenne, l’avvenente Adriana, frustrata da un matrimonio infelice e dall’età che avanza. Vanzina apre il proprio bagaglio cinematografico reinterpretando in chiave ironica la famosa love story de Il laureato con Dustin Hoffman, nella quale il protagonista viene sedotto dall’affascinante Mrs. Robinson.

Gianni Ansaldi e Virna Lisi paiono perfetti per la versione italiana e mettono in atto la sublimazione di un imbarazzo silenzioso, in cui però il ragazzino fraintende le intenzioni della donna e origina una sequela di grossi equivoci. Tornando al gruppo, non è difficile individuare e sottolineare l’animo gigione dell’italiano anni ’60, che cavalca l’onda di un’estate libera e felice in un’atmosfera burlesca e romantica, scandita dalle canzoni intramontabili di Rita Pavone, Gino Paoli ed Edoardo Vianello.

Curiosità

jerry calà e marina suma sapore di mareIl titolo perfetto del film sarebbe dovuto essere Sapore di sale ma non si potè utilizzare in quanto a detenerne i diritti erano Gino Paoli e la sua casa discografica. Voci raccontano, inoltre, che all’epoca fu l’agente di Jerry Calà a credere fermamente nel futuro successo della pellicola.

Samuele Pasquino

Samuele Pasquino

Laureato in Lettere Moderne e giornalista pubblicista freelance, sono il creatore e direttore responsabile di Recencinema.it, appassionato della Settima Arte e scrittore eclettico.
Leggi tutti gli articoli di Samuele Pasquino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *