- Commedia, Recensioni

Tomboy – Trucco d’amore

tomboy - trucco d'amore locandinaTitolo originale: Tomboy

Regia: Lee Friedlander

Sceneggiatura: Jamie Jensen

Cast: Makenzie Vega, Sal Stowers, Tom Maden

Musiche: Stephen Graziano

Produzione: USA 2018

Genere: Commedia

Durata: 85 minuti

Trailer

makenzie vega tomboy - trucco d'amore  tomboy trucco d'amore  tomboy - trucco d'amore

 

Regia: stellastella

Interpretazione: stellastella

Sceneggiatura: stella

Musica: stellastella

Giudizio: stellastella

 

Trama

La giovane Tori (Makenzie Vega) lavora con successo in un’agenzia pubblicitaria ed è appassionata di sport. Non segue la moda, allena con un amico una squadra di baseball e non è una fan del make up ma, invaghitasi del collega Brian (Greg Perrow), decide di rendersi più femminile per conquistarlo, rinunciando così alla sua vera identità.

Recensione

Come intuibile dalle poche righe di trama, ci troviamo di fronte al classico film tv romantico americano che segue tutti i punti tipici del filone. In questa pellicola, però, i dettami della commedia d’amore si intrecciano alla tematica di genere cercando di spingere lo spettatore anche alla riflessione mentre dovrebbe tifare per lo scontato happy end della nostra eroina.

Nel particolare, mentre Tori cerca di capire come sviluppare il progetto marketing per un brand di trucchi adatti alle donne che praticano sport, si affaccia in lei una serie di dubbi che mina la sua fino a quel momento coerente condotta di vita.

L’evento scatenante è l’ennesima occasione in cui il collega per cui si è presa una cotta finisce per ignorarla solo perché non indossa tacchi e gonna, elementi assolutamente necessari al genere femminile secondo la sua visione stereotipata della realtà. Così Tori, con sorprendente facilità, rivoluziona completamente il look, con un rapido passaggio da maschiaccio a sexy donna in carriera in stile La rivincita delle bionde.

Nonostante lo stile patinato e il classico binario che segue la storia e il suo prevedibile epilogo, Tomboy – Trucco d’amore riesce a dare qualche spunto per chiedersi se sia giusto o meno cambiare la propria essenza e conformarsi ai dettami degli standard di bellezza imposti pur di piacere all’altro.

Seppur in maniera molto edulcorata, il film riesce a evidenziare come a volte anche dietro comportamenti inconsapevoli o vagamente mascherati si nascondono degli ancorati retaggi sessisti purtroppo ancora molto diffusi.

Naturalmente la morale di questa pellicola va verso il “bisogna accettarsi per come si è davvero”, cercando così di mandare un giusto messaggio che possa aiutare una platea adolescenziale in difficoltà, target ideale del film. Nel farlo, però, pecca di mancanza di originalità e della giusta dose di ironia, cadendo in tutti gli stereotipi di genere senza riuscire quindi a lasciare il segno.

Curiosità

makenzie vega tomboy - trucco d'amore

 

Makenzie Vega è ormai un’attrice molto popolare sia nel cinema che nella televisione.

Miriam Reale

Miriam Reale

Mi chiamo Miriam, classe 1989 e vengo dalla provincia di Cosenza dalla quale sono scappata per vivere a Roma, città in cui oltre a studiare Lingue mi dedico alla mia passione per il cinema. La sala cinematografica è per me uno strumento vitale di evasione che mi permette di volta in volta di essere un supereroe, un’agente dei servizi segreti, una donna in cerca della favola, una rockstar ansiosa. Amo la musica elettronica e gli animali.
Leggi tutti gli articoli di Miriam Reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *