- Drammatico, Recensioni

Us, at the end of the year

us, at the end of the year locandinaTitolo originale: Tayo sa Huling Buwan Ng Taon

Regia: Nestor Abrogena Jr.

Sceneggiatura: Pertee Briñas, Nestor Abrogena Jr.

Cast: Nicco Manalo, Emmanuelle Vera, Anna Luna, Alex Medina

Musiche: Poch Gutierrez

Produzione: Filippine 2019

Genere: Drammatico

Durata: 105 minuti

Trailer

 

us at the end of the year  us at the end of the year scena  us at the end of the year amanti

 

Regia: stellastellastella

Interpretazione: stellastella

Sceneggiatura: stellastella

Musica: stellastellastella

Giudizio: stellastellastella

 

Trama

Sono passati cinque anni da quando Sam (Nicco Manalo) e Isa (Emmanuelle Vera) si sono visti per l’ultima volta. Erano amanti, ma adesso sono due estranei. Le loro vite scorrono parallele tra lavoro, amicizie, nuovi amori, sogni e ambizioni. Devono confrontarsi con i loro sbagli e rimpianti, ma devono anche guardare avanti, verso il futuro che li attende, nella ricerca di loro stessi.

Recensione

Us, at the End of the Year (2019) è il sequel di The Story of Us that Never Was (2015), entrambi diretti da Nestor Abrogena Jr. ed entrambi acclamati dalla critica e dal grande pubblico.

Il loro successo è da ricercare nella modernità della fotografia, delle musiche e dei temi trattati. Fin dai primi minuti di Us, at the End of the Year lo spettatore viene portato in un mondo nel quale le emozioni appaiono contrastanti: se da un lato vi è il successo professionale e la tranquillità della famiglia, dall’altro vi è un velo costante di insoddisfazione, insicurezza, paura e rammarico.

Isa ha appena ricevuto un’importante offerta in America e sta preparando il suo trasferimento, ormai imminente. Al suo fianco c’è Frank, pilota in formazione, che dimostra coraggio quando decide di trasferirsi insieme a lei. Ma rinunciare alla sua carriera invece che all’amore della sua vita sarà veramente la scelta migliore? Sarà veramente ciò che vuole?

Sam, dall’altra parte, fa tanti sacrifici per aiutare la sua famiglia e lavora come insegnante, nell’attesa di portare a termine un percorso mai concluso: quello della specializzazione. Anna è la sua compagna, oltre che collega di lavoro, e cerca ogni giorno di convincerlo a riprendere in mano la sua vita e le sue passioni, come ad esempio il cinema.

Isa e Sam sono due anime perse e lottano per ritrovare (o trovare) se stessi. Sono fragili così come le loro relazioni. Questo emerge soprattutto quando, inaspettatamente, le loro vite si incrociano di nuovo. Sono passati tanti anni, eppure tra loro c’è un’alchimia che difficilmente vediamo con Anna e con Frank. Due coppie e due famiglie apparentemente perfette si trasformano rapidamente in un nido di incertezze.

Isa e Sam, forse, si aspettavano di più dalle loro vite e dalle loro relazioni, che non sembrano all’altezza della loro storia. La collisione tra i loro mondi, così improvvisa, fa crollare tante convinzioni riaprendo ferite mai rimarginate. Tutti riescono a capire Isa, Sam, Frank e Anna: quattro personalità completamente diverse, ma assolutamente autentiche.

Nestor Abrogena Jr. è l’artefice di questo microcosmo nel quale sbagli, sacrifici e amore convergono fino all’implosione. E quale momento migliore se non la Fine dell’Anno? Us, at the End of the Year è un film che porta il cinema filippino su un nuovo livello, grazie soprattutto alla qualità della fotografia e della colonna sonora. È una quotidianità amara e un’avventura tutta da scoprire.

Curiosità

us at the end of the year location

 

Us, at the End of the Year è un film filippino diventato cult, la cui canzone principale della colonna sonora ha raggiunto i 18 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Laura Derio

Laura Derio

Nata a Cagliari nel 1994, Laura decide di dedicare i suoi studi ai linguaggi e alla comunicazione. Si laurea in Italianistica, Scienze linguistiche e Culture letterarie europee presso l’Università di Bologna ed è così che è iniziato il suo percorso nel mondo editoriale. Oggi scrive di ciò che la appassiona di più: il cinema, l’arte, la cultura.
Leggi tutti gli articoli di Laura Derio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *